Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 10:34 - Lettori online 867
RAGUSA - 15/12/2016
Politica - Sarà un Natale più sereno

Dissesto evitato per il libero consorzio

C’è già l’esecutività Foto Corrierediragusa.it

Dissesto evitato al Libero Consorzio di Ragusa e soldi per i precari di Ispica. Sarà un Natale più sereno grazie alla firma di due decreti che consentono di risolvere due emergenze finanziarie. La prima riguarda la ex Provincia che era ormai sull’orlo del baratro. I 5 milioni 200 mila euro previsti nella legge finanziaria approvata dall’Ars consentiranno il riequilibrio di bilancio all’ente di Viale del Fante con conseguenti ricadute anche per gli stipendi del personale, che erano fortemente a rischio. Salve pure le rate dei mutui in scadenza ed alcuni servizi essenziali erogati dall’ente. L’erogazione dei fondi non mette, tuttavia al riparo il Consorzio da una situazione finanziaria che resta comunque difficile se il governo regionale non doterà i nuovi enti nati dalle ceneri delle ex amministrazioni provinciali di fondi garantiti e sicuri. Il commissario straordinario intanto sta procedendo ad una serie di dismissioni di proprietà per fare cassa e assicurare all’ente quella liquidità necessaria per assolvere i compiti istituzionali in tema di viabilità e trasporti, edilizia scolastica, servizi sociali.

Da Palermo sono arrivati anche 930 mila euro a favore del comune di Ispica. Il fondo servirà a pagare il personale dichiarato in esubero per via della condizione di dissesto dell’ente. Il comune sarà dunque sgravato dall’onere degli stipendi del personale interessato dalla mobilità che potrà continuare a lavorare a Ispica.

Nella foto palazzo di viale del Fante, sede della ex provincia