Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1442
RAGUSA - 07/04/2016
Politica - La denuncia del dimissionario Luca Schininà è impietosa nei confronti dell’amministrazione

Consiglio comunale ancora fermo, M5S ha perso pezzi

Il sindaco Federico Piccitto, nonostante tutto, si dichiara tranquillo e non ha fretta Foto Corrierediragusa.it

Ancora seduta a vuoto per il consiglio comunale. In aula sette consiglieri per trattare le interrogazioni. Una seduta breve che ha confermato l’estremo malessere della maggioranza. Il M5S ha dovuto registrare le dimissioni di tre consiglieri, l’ultimo Luca Schininà al cui posto è subentrato Luca La Terra, due consiglieri transitati nell’opposizione, quattro assessori defenestrati, e due alleati che hanno abbandonato in questi mesi la maggioranza. La giunta è inoltre monca perché mancano due assessori, dopo le dimissioni di Stefania Campo e di Salvatore Martorana. Federico Piccitto (foto) tuttavia non tradisce nervosismi e sorride: «Ci penseremo a tempo debito. Per il momento osservo quanto accade attorno a me». Il sindaco non sembra avere fretta mentre il consiglio non riesce più a lavorare e le opposizioni attaccano a tutto spiano. La denuncia di Luca Schininà sulle motivazioni delle sue dimissioni fanno alzare ancora di più la temperatura. «Mi dispiace, non ci credo più» ha scritto l’ex consigliere Schininà. «Le ultime scelte amministrative e i dissapori che si sono creati tra gruppo consiliare e amministrazione mi hanno trovato in forte disaccordo. Non condivido più il modo in cui l’amministrazione sta portando avanti il programma elettorale». Parole pesanti che dicono tutto sullo stato di salute della giunta Piccitto e che lasciano la città in una situazione di stallo.