Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 405
RAGUSA - 24/01/2016
Politica - La situazione politica tumultuosa pare si stia calmando

Piccittò "picciò" e la pace alla fine arrivò!

Dal loro canto i "ribelli" attendono le mosse del sindaco Foto Corrierediragusa.it

I leader grillini si sono fermati a Vittoria e non sono venuti a Ragusa per parlare con il sindaco Federico Piccitto. Hanno tuttavia parlato senza alcuna remora del primo cittadino e della sua giunta. "I problemi sono finiti - ha detto Giancarlo Cancelleri - perchè c´è stato il chiarimento ed il gruppo insieme alla giunta riprenderà a lavorare tranquillamente. Ragusa è troppo importante per noi e le divisioni non sono insanabili". Il pensiero di Cancelleri riflette anche quello dei leader nazionali che non vogliono che si ripeta un caso Parma o un caso Gela o peggio un caso Quarto. Ragusa è sotto gli occhi di tutti e il fronte anti Grillo non aspetta altro per impallinare il movimento alla minima frattura. A Federico Piccitto è stato "consigliato" di assumere atteggiamenti meno decisionisti, di valutare le richieste del gruppo e di accelerare sul piano regolatore che dovrà definitivamente chiudere il territorio ragusano alle trivelle. Non si conoscono naturalmente le decisioni che il sindaco prenderà per sostituire l´ex assessore Stefania Campo o che atteggiamento assumerà nei confronti del contestatissimo assessore al Bilancio Stefano Martorana, fatto è che Piccitto deve sbrigarsi ed uscire dal pantano.

Dal loro canto i "ribelli" attendono le mosse del sindaco su giunta, Prg, piano particolareggiato centro storico e fondi della legge su Ibla. Se non saranno convinti sarà guerra e per Piccitto, con buona pace di Cancelleri sarà un percorso ad ostacoli molto più di quanto sia stato finora.

Nella foto da sx il sindaco Federico Piccitto e l´assessore Stefano Martorana