Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1041
RAGUSA - 13/11/2015
Politica - Le deleghe sono state trattenute dal sindaco Piccitto

Si è dimessa da assessore alla cultura del comune di Ragusa Stefania Campo dopo presunto scandalo assunzione marito

L’interessata, tra qualche ora, renderà nota la sua versione dei fatti Foto Corrierediragusa.it

assessore comunale alla cultura Stefania Campo (foto) ha rassegnato questa mattina al Sindaco, Federico Piccitto, le proprie irrevocabili dimissioni. «Prendo atto di una decisione sicuramente da apprezzare e rispettare – dichiara il primo cittadino – e che per l´ennesima volta dimostra la diversità del nostro modo di intendere il servizio alla città. Una scelta quindi, che fa onore a Stefania, con la quale sono fiero di aver lavorato finora non solo per le grandi capacità dimostrate nel proprio impegno quotidiano ma anche per il preziosissimo contributo umano che ha saputo dare fin dall´inizio del mandato. Sono certo che Stefania saprà chiarire la propria posizione nei tempi e nei modi più opportuni, dimostrando di essere totalmente estranea alla vicenda che le è stata attribuita». Il sindaco, per il momento, terrà le deleghe che erano state attribuite all´Assessore Stefania Campo.

La Campo avrebbe esercitato la propria influenza di assessore per fare assumere il marito quale letturista dei contatori del´acqua dalla società che ha l´appalto per il servizio. Il gruppo consiliare pentastellato, gli amministratori si erano riuniti con il sindaco e la lunga riunione notturna è culminata nelle dimissioni della Campo, che, più volte chiamata telefonicamente nel corso della giornata, non ha risposto.

L´intervento dell´amministratore per il presunto favoritismo al marito, da quel che appare, sarebbe stato discreto ma comunque influente e inopportuno visto il rapporto tra i due interessati e soprattutto per il ruolo rivestito in giunta dalla Campo. A ciò si aggiunga il ruolo che avrebbe anche esercitato un dirigente del comune, legato da rapporti familiari stretti con l´interessata. Insomma una vicenda politico-familiare che ha appassionato i social network sui quali si disquisisce con abbondanza di particolari e commenti tra il salace, lo sbalordito e l´accusatorio.

La vicenda ha avuto risvolti politici perchè Mario Chiavola e Mario D´Asta (Pd) hanno chiesto di riferire in aula e di convocare la commissione Trasparenza. Fratelli d´Italia ritiene l´episodio "gravissimo, che evidenzia l’inadeguatezza di un’intera amministrazione che avrebbe dovuto rivoluzionare Ragusa ma che, invece, sta conducendo i cittadini ragusani all’assurdo paradosso di rimpiangere le precedenti amministrazioni, ma anche evidenzia come occorra porre attenzione alle gestione degli appalti e degli incarichi all’interno del Comune di Ragusa ed al ruolo che amministratori e dirigenti comunali svolgono nella gestione e nell’assegnazione degli stessi».

Partecipiamo, che fa parte della maggioranza, aveva chiesto chiarimenti e anche il circolo RagusAttiva aveva preteso spiegazioni. Ora invece le repentine dimissioni della Campo che, tra qualche ora, renderà nota la sua versione dei fatti.