Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1090
RAGUSA - 26/09/2015
Politica - Hanno votato a favore solo i consiglieri di maggioranza, soldi per manutenzioni

Passa in consiglio il piano triennale opere pubbliche

Bocciati ben 40 emendamenti delle opposizioni Foto Corrierediragusa.it

Passa dopo una lunga maratona notturna il Piano triennale delle opere pubbliche in consiglio comunale. Solo alle luci dell´alba i consiglieri sono tornati a casa dopo quasi dieci ore di lavoro. L´atto è stato approvato solo con i voti della maggioranza pentastellata mentre ben 40 emendamenti presentati dalle opposizioni sono stati respinti. E´ passato il solo emendamento presentato dalla maggioranza che ha spostato due milioni 700 mila euro per manutenzioni varie e per la viabilità delle strade. In tutto sono disponibili undici milioni di euro derivanti in massima parte dal ritorno delle royalties. Previsti interventi nel centro storico, la riqualificazione del lungomare Andrea Doria a Marina e numerosi interventi per arredo urbano.

DICHIARAZIONE DEI CONSIGLIERI DI FORZA ITALIA TUMINO, LO DESTRO E MIRABELLA
«Se tutto deve necessariamente passare da un braccio di ferro sino allo sfinimento, allora ci prepariamo sin d´ora e annunciamo che presenteremo cento emendamenti al bilancio di previsione in discussione la prossima settimana al consiglio comunale di Ragusa». E´ la posizione assunta dai consiglieri comunali di Forza Italia a Ragusa Maurizio Tumino, Giuseppe Lo Destro e Giorgio Mirabella, in netta risposta all´atteggiamento assunto dalla maggioranza consiliare nella seduta fiume di giovedi scorso per l´approvazione del piano triennale delle opere pubbliche. «La giunta, con il sostegno della maggioranza, non si è ancora resa conto – hanno proseguito i tre consiglieri di minoranza – di aver presentato non un piano triennale, peraltro sprovvisto dei relativi pareri dei revisori dei conti nonostante i solleciti del segretario generale, ma un libro di manutenzioni ordinarie. Ragusa non ha progettualità con questa amministrazione, anche nell´ambito delle opere pubbliche. Il piano triennale proposto è sembrato una mera elencazione di interventi che non hanno alcuna direzione chiara e dai quali non emerge alcuna visione su come migliorare Ragusa per i prossimi anni.
Abbiamo presentato emendamenti funzionali e che comunque avrebbero potuto migliorare l´assetto di questa programmazione, come per esempio la realizzazione del parcheggio interrato pubblico a Ragusa Ibla mediante un progetto di finanza, ma alla fine sfibrati dall´atteggiamento precostituito assunto dalla maggioranza, teso a bocciare senza valide ragioni ogni nostra proposta, abbiamo deciso di ritirarli.

Ciò, annunciamo sin d´ora, non accadrà per la discussione sul bilancio di previsione. Sappiamo di avere un piano triennale carente, ma vorremmo almeno avere uno strumento di pianificazione finanziaria che veramente sia un sostegno alle categorie svantaggiate e in difficoltà, all´economia di questo territorio, che miri al mantenimento dei servizi essenziali e alla progettualità in città ed ancora - concludono i 3 consiglieri - che punti ad iniziative di qualità".