Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1231
RAGUSA - 08/03/2015
Politica - E’ stato affidato alla Lamco di Latina e sarà, sulla carta, a costo zero

Progetto censimento di utenze e case abusive a Ragusa

Nel mirino chi ha costruito in aree vincolate in disprezzo delle normative vigenti Foto Corrierediragusa.it

Una grande banca dati per scovare le utenze fantasma e quanti hanno costruito unità immobiliari in modo abusivo. Un unico contenitore, attraverso una mappatura capillare della città, incrociando i dati del catasto e dell’agenzia delle entrate, per avere un censimento certo e reale della città. Sarà affidato alla Lamco di Latina il progetto che intende mettere ordine nel territorio. Alla fine sarà a costo zero perchè l´ente recupererà le spese attraverso le sanzioni dovute da quanti hanno edificato abusivamente, Non sarà tuttavia solo uno strumento di controllo ma anche di conoscenza dello stato attuale della città soprattutto nelle zone periferiche.

Dice l´assessore Stefano Martorana (nella foto): "È un grande contenitore che ci consentirà di avere, in tempo reale, una visione d’insieme della città L’obiettivo è di abbassare la pressione fiscale sui cittadini facendo pagare, di contro, le tasse a tutti. Con questa nuova banca dati ci sarà un censimento di tutte le utenze e delle abitazioni che hanno costruito in aree vincolate in disprezzo delle normative vigenti. Tutte le unità immobiliari saranno passate al setaccio con una vera e propria lente d´ingrandimento. Siamo riusciti, attraverso un sistema ultra moderno ad avere una nuova anagrafe immobiliare catastale, tributaria e territoriale del Comune".