Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 443
RAGUSA - 20/11/2014
Politica - Denunciata la presunta immaturità politica del gruppo di maggioranza

Polemiche sulle variazioni di bilancio a Ragusa

"Sono state sottratte somme importanti alle associazioni" Foto Corrierediragusa.it

Le variazioni di bilancio hanno ottenuto solo il voto favorevole del Movimento Cinque Stelle e Partecipiamo. La lunga seduta del consiglio comunale è stata caratterizzata da interventi pesanti nei confronti dell´amministrazione che ha cercato di difendere con l´assessore al Bilancio, Stefano Martorana, le scelte operate. Il dato di fondo è tuttavia che tra maggioranza ed opposizione ancora una volta è venuta a mancare l´unità di intenti che era stata trovata nella seduta del luglio scorso quando erano stati trovati alcuni accordi condivisi ma che l´amministrazione Piccitto, stando alla relazione dell´assessore Martorana, è stata costretta a non onorare perchè sono venuti a mancare i fondi. "Le risorse a disposizione per il fondo di solidarietà hanno subito un taglio pari a 1 milione e 300mila euro ha detto Martorana- Per questo abbiamo dovuto provvedere ad una rivisitazione della spesa di tale importo.

Tra le voci colpite sicuramente spese essenziali, che riteniamo importanti ma che oggi non possiamo affrontare. A questo taglio si è aggiunto un ridimensionamento delle entrate relative ai proventi del Servizio idrico che sono state ridotte in maniera significativa, perché abbiamo preferito far corrispondere le entrate di questo servizio rispetto a quanto previsto a luglio". Ecco dunque tagli pesanti come il dimezzamento dei fondi al Corfilac, al Consorzio universitario, e altri ridimensionati per le onlus attive. Il Pd con Mario D´Asta ha parlato di un "provvedimento ragionieristico, da tecnocrati e da burocrati" e ha segnalato il taglio di 20mila euro al Fondo di garanzia per le imprese, 3mila alle iniziative Expo 2015, 5.600 euro per misure di insonorizzazione acustiche, di 8mila euro dai contributi per le attività sportive, 11.200 euro al Centro socio-educativo per bambini diversamente abili, 4.500 euro per attività di comunicazione e promozione della Protezione civile.

Critico anche il Movimento Città che ha addebitato al sindaco l´errore di avere cancellato la Tasi per tutti, ben due milioni e mezzo di entrate, cancellando risorse sicure mentre sarebbe stato più opportuno applicare la tassa per i ceti medio alti rendendo così giustizia all´attività delle associazioni di volontariato.

PER IL PD "MANOVRINA STERILE"
«Una manovrina sterile, iniqua e senza coraggio. Siamo al paradosso perché nello stesso giorno da un lato si dimezzano fondi da destinare all’assistenza di malati oncologici, e, dall’altro, si stanziano invece risorse per uno spettacolo musicale». Sono i consiglieri comunali del Partito Democratico, Mario D’Asta e Giorgio Massari, supportati dal circolo Rinascita Democratica, a mettere in luce le anomalie della variazione di bilancio approvata martedì sera a notte fonda. «L’Amministrazione grillina – dicono i due consiglieri – non finisce mai di stupire. In data 30 ottobre la Giunta municipale approva la delibera che si rende necessaria per approvare le variazioni di entrata e di spesa relative al bilancio di previsione 2014 e a tal fine viene predisposto un «Allegato A» contenente le singole voci di variazione. Una attenta lettura di questo «Allegato A» riserva moltissimi elementi di riflessione. E’ un provvedimento che riprende lo spirito del bilancio di previsione di agosto, caratterizzato da nessuna scelta, senza coraggio, senza alcuna connotazione di merito, con tagli lineari su tutto: servizi sociali, sviluppo economico, università, scuola e chi più ne ha, più ne metta; un provvedimento ragionieristico, da tecnocrati e da burocrati. Ma per dare il senso della «manovrina» una voce che salta subito all’attenzione è quella relativa all’«Assistenza malati oncologici». Questa voce subisce, per esigenze di bilancio, un netto dimezzamento del 50% passando dagli stanziati 40.000 euro a 20.000. L’effettuato taglio si commenta da solo.

E’ bene, però, ricordare sempre la data in cui questa drastica variazione viene stabilita dalla Giunta municipale, e cioè il 30 ottobre 2014. Sempre in questa data, infatti, l’Amministrazione stabilisce la compartecipazione economica del Comune alla organizzazione dello spettacolo «Claudio Baglioni in concerto» per il prezzo complessivo di euro 35.500, Iva compresa. Siamo, quindi, al paradosso visto che nello stesso giorno da un lato si dimezzano fondi da destinare all’assistenza di malati oncologici e dall’altro si stanziano invece risorse economiche per uno spettacolo musicale.

Per non parlare, poi, del dimezzamento di fondi di un centro per bambini disabili. E ci sono numerosi altri esempi simili che potremmo portare. Ma stiamo scherzando o si fa sul serio? Il tutto si completa con l’approvazione della delibera di Giunta da parte del civico consesso dove il gruppo consiliare del M5S, votando a favore in maniera compatta, dimostra ancora una volta la incapacità di contrastare scelte scellerate che vanno a discapito di tutti i cittadini ragusani e ciò solo per pura disciplina interna al movimento. I consiglieri comunali del Pd, con la forte e ferma opposizione espressa in Consiglio comunale nell’ultima seduta, ribadiscono la loro contrarietà alle scelte di carattere economico e politico attuate dal sindaco, dalla Giunta e dal gruppo consiliare del M5S che hanno come unica conseguenza quella di mettere in ginocchio la città di Ragusa e la collettività tutta».

LA "TIRATINA D´ORECCHI" DEL CONSIGLIERE LAPORTA
L´approvazione delle variazioni di Bilancio lasciano pesanti strascichi in Consiglio. Critiche dai banchi dell´opposizione sono venute in particolare per il taglio di alcune somme a favore di associazioni che si occupano della tutela e dell´assistenza a soggetti deboli. In particolare, segnala il Consigliere Angelo Laporta (foto),a quanti si occupano di diabetici e malati terminali. Dice il consigliere di Territorio: "Sono state sottratte somme importanti alle associazioni che si occupano di accudire le fasce deboli della nostra città (tra tutti, oltre a quello legato ai diabetici, anche l’emendamento a sostegno dei malati di tumore) Mi sembra davvero incredibile, mentre regalano 35mila euro a chi organizza il concerto di Baglioni, dimenticando che, in questo periodo, la gente sopravvive a stento e c’è bisogno di supporti concreti per chi ha bisogno, per non parlare del Corfilac, dell’Università, oppure di interventi infrastrutturali (io avevo presentato quello relativo alla riqualificazione di via Nicholas Green a Marina di Ragusa) che a questo punto non si sa neppure se potranno essere effettuati.

Denuncio, l’immaturità politica del gruppo di maggioranza che continua ancora a tenere i cordoni della borsa ad un’Amministrazione comunale che sta conducendo verso la deriva l’intera città. Da questa manovra di bilancio ci rendiamo conto, sempre di più, che ci troviamo dinanzi ad una Giunta municipale priva di idee e obiettivi. Registro l´improvvisazione totale nel governo della città».