Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1002
RAGUSA - 19/06/2008
Politica - Ragusa - Situazioni politiche anomale dopo le amministrative

Mpa: alleanze sì o no? Comiso è già out. A Modica invece è "In"

Quasi fatto l’accordo con il Pd di Antonello Buscema Foto Corrierediragusa.it

Solo ipotesi di centro sinistra per l’ Mpa in provincia di Ragusa. O almeno sembrerebbe così, viste le ultime vicende elettorali. Il punto nodale parte da Comiso. Dopo la sorprendente vittoria del centro destra, il partito di Lombardo sembra essere divenuto «superfluo» all’uno ed all’altro schieramento. In poche parole, è rimasto tagliato fuori ancora una volta dai «benefici di maggioranza», come li definisce l’ex candidato a sindaco di Comiso, Antonello Digiacomo.

Come del resto sta avvenendo all’interno del Pd, ma in maniera manifesta, anche all’interno dell’ Mpa pare che stiano venendo fuori le iniziali contraddizioni tra coloro che remavano per una alleanza con il centro destra sin dall’inizio, e coloro i quali hanno creduto di potere essere l’ago della bilancia nel risultato del 16 giugno scorso.

Nei fatti, sembra proprio che si allontani sempre più la possibilità di entrare nella maggioranza del governo della provincia di Ragusa, cosa anche questa, più volte rivendicata da Digiacomo. La sua strategia sarebbe stata quella di correre da solo, e poi «prestare» i voti alla destra, solo se avesse aperto le porte della provincia. Adesso però, l’unico schieramento politico che ammicca con l’ Mpa è quello di centro sinistra a Modica, dove forse il partito di Lombardo potrebbe giocare un ruolo decisivo per Antonello Buscema (nella foto).

Certo è che comunque le contraddizioni del partito autonomista, non si limitino solo a questo. Mentre a Palermo, Mpa, Pdl, e Udc mostrino un evidente feeling, in provincia di Ragusa i leader di Mpa e Udc si scontrano in pubblica piazza a suon di querele. A Vittoria i rapporti tra autonomisti e centro sinistra sono già incrinati da tempo, benché siano nella stessa giunta comunale, ed a Comiso è già una storia chiusa.