Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 752
RAGUSA - 22/10/2014
Politica - Per le opposizioni l’amministrazione ne ha volutamente rimandato il riconoscimento

Oltre 2 milioni di debiti fuori bilancio, delibera approvata

Carmelo Ialacqua (Movimento Città): "Questi atti rappresentano una eredità pesante, nonché la conferma che il mito del buon governo, tanto sbandierato, non è mai esistito" Foto Corrierediragusa.it

Una pietra sopra i debiti fuori bilancio. L´amministrazione pagherà due milioni 300 mila euro grazie alla delibera votata a maggioranza dal consiglio comunale che riconosce i debiti accumulati negli ultimi cinque anni. Tra questi una maxi bolletta luce emessa dalla Edison che ammonta un milione 224 mila euro a causa della mancata emissione di ben 1.400 bollette. Un conto salato come i 220 mila euro complessivi che gravano sul bilancio comunale per sentenze per espropri e condanne dell´ente riconosciuti dal giudice a favore di cittadini che avevano aperto un contenzioso con il comune.

Naturalmente sul riconoscimento dei debiti fuori bilancio è stato confronto accesso tra maggioranza e opposizione anche se Giorgio Massari (Pd) e Carmelo Ialacqua (Movimento Città) hanno votato a favore. Da parte della maggioranza è stata fatta la cronistoria della formazione di questi debiti. Ha detto Carmelo Ialacqua: "Questi atti rappresentano una eredità pesante, nonché la conferma che il mito del buon governo, tanto sbandierato, non è mai esistito". Per Sonia Migliore la giunta Piccitto ha volutamente ignorato i i debiti rimandando il saldo del conto per avere mani libere e destinare risorse a feste e manifestazioni.