Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1547
RAGUSA - 03/08/2014
Politica - A votare la delibera solo i consiglieri del Movimento 5 Stelle

Quel bilancio del "Paese dei balocchi" a Ragusa

Il voto contrario è arrivato dall’opposizione tutta, Pd compreso Foto Corrierediragusa.it

L´opposizione canta vittoria ma il sindaco Piccitto e la sua maggioranza portano a casa il bilancio 2014. A votare la delibera solo i consiglieri del Movimento 5 Stelle (ai quali si è aggiunto il voto dell´indipendente Manuela Nicita) mentre il voto contrario è arrivato dall´opposizione tutta, Pd compreso. Partecipiamo si è astenuto mentre Movimento Città non ha partecipato al voto, segno di protesta visto che non condivideva l´impianto dell´atto finanziario. Tra emendamenti dei gruppi di minoranza ed aggiustamenti chiesti dal M5S alla fine sono stati spostati dai vari capitoli quasi mezzo milione di euro. Ognuno insomma è stato contento del lavoro fatto ed il sindaco Federico Piccitto alla fine ha potuto concludere che si è lavorato per la città. Non del tutto soddisfatto, invece, l´assessore Stefano Martorana, che il Bilancio aveva impalcato, ha dovuto prendere atto degli emendamenti mentre l´opposizione ha parlato senza mezzi termini di un assessore "sfiduciato" nei fatti viste le tante correzioni apportate. Sull´assessore al Bilancio si sono riversate le critiche delle opposizioni anche a bocce ferme. "Ha condotto una battaglia personalistica" ha detto Maurizio Tumino.

Per Sonia Migliore (foto) in consiglio è emersa da un lato "la profonda spaccatura in seno ai cinque stelle, mentre dall´altro hanno sancito la sconfitta politica ed amministrativa dell´assessore Martorana. Lo strumento che abbiamo approvato è solo il frutto di una importantissima condivisione con il resto dell´Aula. Più di una volta abbiamo definito questo bilancio come mera finanza creativa, sono troppe infatti le voci gonfiate al solo fine di raggiungere, ma solo in via fittizia, il pareggio di bilancio" L´opposizione, con l´ormai ricorrente distinguo tra Pd e centro destra, si vanta di avere corretto la manovra con tagli a cultura e spettacoli ed un incremento di alcuni servizi sociali a favore di associazioni che si occupano di disabili e portatori di handicap. Anche l´Agricoltura porta a casa qualcosa come il sostegno al Corfilac, 50 mila euro in più, ed alla promozione del latte ragusano.

Somme anche a sostegno del Consorzio universitario, altri 50 mila euro in più, un salone parrocchiale ed anche la creazione di un´area per cani. Il Pd dal suo canto ha espresso, a cose fatte, un giudizio politico molto duro pur rivendicando il proprio contributo costruttivo:" Il bilancio è stato un altro passo avanti verso la conferma che l´amministrazione grillina rappresenta una rivoluzione tradita perchè mai pensata in termini politici, culturali e programmatici. Il bilancio 2014 è un passo verso il declino non certamente verso lo sviluppo". Da parte loro i pentastellati portano a casa un risultato politico importante, il loro primo bilancio li soddisfa ma ora l´amministrazione non avrà più alibi per portare avanti i progetti che si è intestata. In pratico l´opposizione ha bollato lo strumento finanziario come "Il bilancio del paese dei balocchi".