Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 753
RAGUSA - 26/04/2014
Politica - La giunta Piccitto ha approvato il consuntivo 2013 e ripartito le somme

Sorpresa! Ragusa ha un attivo di bilancio di 13 milioni

Le opposizione annunciano battaglia e rilevano come mai, se c’è un avanzo così consistente, Piccitto ha deciso di aumentare comunque il livello di tassazione per i cittadini Foto Corrierediragusa.it

C´è un attivo di 13 milioni di euro nel consuntivo del bilancio 2013. Questo è quanto risulta dal documento finanziario approvato dalla giunta Piccitto e che ora dovrà passare al vaglio delle commissioni consiliari ed infine in consiglio per l´approvazione definitiva. La giunta ha anche deciso come utilizzare i fondi a disposizione. Nel dettaglio sei milioni 700 mila euro saranno destinati alla legge su Ibla per ripianare parte dei 16 milioni che non risultavano nella disponibilità dell´ente e sui quali si era innescata una forte polemica con le opposizioni. Altri 107 mila euro sono stati stanziati per gli investimenti, un milione 776mila vincolati per il fondo di svalutazione dei crediti relativi al 20122013. L´amministrazione si è riservata poi quattro milioni 451 mila euro come fondi non vincolati. Dal bilancio 2013 viene rilevato che il fondo cassa al primo gennaio era di sette milioni di euro e al 31 dicembre la somma era aumentata a 12 milioni.

Per l´assessore al Bilancio, Stefano Martorana (nella foto): "prosegue l´opera di risanamento dell´ente i cui risultati cominciano ad intravedersi con il consuntivo 2013 che nette in equilibrio la situazione finanziaria del comune anche attraverso un´attenta revisione delle singole voci di spesa". Le opposizione dal loco canto annunciano battaglia e rilevano innanzitutto come mai, se c´è un avanzo così consistente, Piccitto ha deciso di aumentare comunque il livello di tassazione per i cittadini.


Punta Braccetto, figlia di chi?
26/04/2014 | 16.48.54
Seneca

Vuoi vedere che parte di questo gruzzoletto potrà finire a Punta Braccetto?
Una borgata dimenticata.
La vecchia Amministrazione fece una piazza una strada per un nuovo sbocco a mare (sic!) con un’illuminazione redatta da un muratore e un parcheggio redatto da un elettricista. Orbene ora ci ritroviamo una piazza abbandonata una strada disconnessa un illuminazione con tante zone oscure e un parcheggio pieno di erbacce.
A quando una manutenzione?