Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 805
RAGUSA - 06/04/2014
Politica - Il già presidente del consiglio provinciale torna nel suo antico partito rinnovato

Occhipinti nel comitato regionale di Forza Italia

"Un incarico che mi riempie di orgoglio e che mi affida tante responsabilità" Foto Corrierediragusa.it

«Un incarico che mi riempie di orgoglio e che mi affida tante responsabilità. E’ una sfida che colgo con piacere per il bene della Sicilia e del partito. L’essere stato scelto nel comitato regionale di Forza Italia mi spinge a lavorare sempre più. Da tantissimi anni sono al seguito del Cavaliere Silvio Berlusconi, non ho mai cambiato casacca ed oggi sono stato ripagato della fedeltà. Prima con Forza Italia, poi con il Pdl ed adesso ancora una volta con Forza Italia». Giovanni Occhipinti (foto), già presidente del Consiglio provinciale, raccoglie la nomina come un impegno per il lavoro. «Mi sono impegnato sin dall’inizio grazie anche alla voglia di cambiare le cose del coordinatore regionale Enzo Gibiino, che parla sempre di una rivoluzione culturale. Non posso adesso che ringraziare per l’incarico il Cavaliere Silvio Berlusconi ed il senatore Gibiino. In silenzio e senza clamore ho continuato a lavorare dietro le quinte dopo l’esperienza della candidatura alle regionali. Tant’è che la prima uscita pubblica del sottoscritto è stata quella del meeting di circa un mese fa. Li ho capito che Forza Italia poteva dare ancora molto alla Sicilia ed alla provincia di Ragusa. E sono davvero contento che nei comuni al di sotto dei 15.000 abitanti la provincia di Ragusa ha il primato di avere istituito tanti «Club Forza Silvio».

Un merito che lo stesso Berlusconi e lo stesso coordinatore regionale ieri ci ha riconosciuto a Roma. Ieri abbiamo appreso che i club cambieranno nome e si chiameranno «Comunità di Democrazia e Libertà», rispecchiando la filosofia americana. Ma non dobbiamo fermarci e continuare. Sono per un lavoro di squadra e ringrazio tutti quelli che con pazienza e senza mai chiedere nulla mi sono stati accanto. Una vera famiglia. Continueremo a lavorare con impegno per Forza Italia, per la Sicilia, per la provincia di Ragusa e per tutti i comuni della provincia».