Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 880
RAGUSA - 04/04/2014
Politica - Discrasia tra le somme erogate, quelle della Legge su Ibla introitate ed i fondi vincolati

Fondi legge su Ibla non sono spariti, ma solo "riallineati"

L’amministrazione Piccitto ha voluto fare chiarezza dopo alcuni interventi di consiglieri comunali Foto Corrierediragusa.it

C´è un disallineamento tra le somme erogate, quelle della Legge su Ibla introitate ed i fondi vincolati. L´amministrazione Piccitto ha voluto fare chiarezza dopo alcuni interventi di consiglieri comunali che hanno chiesto chiarezza sulla delicata vicenda. Stefano Martorana (foto), assessore al Bilancio, ha voluto sgombrare il campo da ogni equivoco perchè non si tratta di sottrazione a qualunque titolo dei fondi, ma solo di una discordanza tra quello che è l’insieme degli impegni assunti dal Comune per la realizzazione di opere in centro storico ed il dato effettivo della cassa a disposizione. Un disallineamento che ammonta ad oggi 16.301.921 euro, fatto che già dal 1997, quando il Comune si dotò di un software per la gestione contabile, sarebbe dovuto essere evidente a chi ha operato all’interno di Palazzo dell’Aquila". L´amministrazione sta cercando di venire a capo della vicenda contabile ma l´opinione dell´assessore è che le somme probabilmente furono utilizzate per finanziare altre opere o per pagare debiti fuori bilancio.

"Non riteniamo - ha detto - che ci siano state sottrazioni di denaro, però non si è rispettato il vincolo di destinazione quindi se non intervenissimo oggi sostanzialmente non sarebbe possibile realizzare tutte le opere previste nei piani di spesa". La preoccupazione dell´amministrazione, oltre alla necessità di capire dove sono stati "accantonati" i fondi trasferiti grazie alla legge 61-81,è anche di natura squisitamente politica. Dice ancora l´assessore Martorana: "Ci rendiamo conto che questa vicenda potrebbe essere strumentalizzata da tutte quelle forze politiche che remano contro la legge speciale 61/81 ma spero che la serietà che stiamo dimostrando e la capacità di assumerci queste responsabilità, nel principio della trasparenza, possano prevalere".