Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1134
RAGUSA - 27/11/2013
Politica - Il consiglio comunale ha detto "Sì"

Approvato bilancio lacrime e sangue

Scontro aperto tra maggioranza e opposizione Foto Corrierediragusa.it

E’ stato approvato dal consiglio comunale il bilancio di previsione 2013. Quasi un centinaio gli emendamenti prodotti, circa una ventina invece i sub emendamenti. Tutti bocciati dalla maggioranza quelli discussi nel corso della terza e definitiva giornata dedicata all´atto predisposto dall´assessore Stefano Martorana. "Una manovra da lacrime e sangue - ha affermato Maurizio Tumino del PdL - che nel corso di questa maratona consiliare l´opposizione ha provato in tutti i modi a correggere". "Nella mole di emendamenti prodotti - ha continuato Giorgio Mirabella di Idee per Ragusa - circa 40 firmati da me, Tumino e Lo Destro spostavano 800mila euro da capitoli che avevamo ritenuto non prioritari alla creazione di un fondo di supporto per sostenere iniziative sociali ed imprenditoriali mediante criteri da riparto da definire con un apposito regolamento entro il 2013. Una manovra concreta per la città che una maggioranza sorda ed osservante di ordini arrivati dall´alto ha ritenuto di bocciare. Ancora una volta in aula è prevalsa la forza dei numeri al buon senso".

I consiglieri Sonia Migliore ed Elisa Marino, all´ennesima mancata risposta circa la composizione di alcuni capitoli dedicati in particolar modo alle risorse per i cittadini indigenti, chiedono la presenza dei revisori dei conti e del dirigente del settore dei Servizi sociali in aula. "I dirigenti hanno il dovere di essere presenti a supporto dell´amministrazione - ha dichiarato Sonia Migliore - per sopperire a questo assordante silenzio da parte del sindaco e dell´assessore Martorana, vista l´assenza anche dell´assessore al ramo". Intorno alle 23 la minoranza si ricompatta e assiste all´arrivo dei dirigente al ramo Santi Distefano il quale illustra le disposizioni da parte degli uffici.

"Scopriamo finalmente - ha commentato Sonia Migliore - che del capitolo relativo agli aiuti per gli indigenti su 208mila euro solamente 64mila sono impegnati mentre nel capitolo di sussistenza economica su 454mila euro solo 267mila. Una assurdità, a fronte della folta platea di famiglie in difficoltà questa amministrazione preferisce tenere i soldi in cassa. Mai avvenuto un simile scandalo". "E questo sarebbe il Bilancio della solidarietà - ha aggiunto Giuseppe Lo Destro di Ragusa domani - vedremo nel consuntivo dove finiranno queste somme". "Una manovra indegna - ha esclamato Angelo Laporta di Territorio - fuori da queste mura le persone piangono e probabilmente siamo gli unici che ce ne preoccupiamo".

Totalmente opposta la percezione degli esponenti della maggioranza. "Siamo soddisfatti per aver approvato questo atto - ha sottolineato Massimo Agosta, M5S - sebbene la manovra sia risultata blindata in molti capitoli dati gli impegni già presi dall´amministrazione. Abbiamo infatti chiesto che il prossimo bilancio sia redatto nei primi mesi del 2014 in modo da poter incidere maggiormente sulle scelte politiche per la città».