Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 873
RAGUSA - 10/06/2013
Politica - Amministrative 2013: netto il calo nei quattro comuni iblei

I dati definitivi sull´affluenza alle urne in provincia

Nei seggi elettorali il via alle operazioni di scrutinio

Diffusi i dati definitivi dell’affluenza alle urne. In provincia ha votato il 66,57% in tendenza con quanto avvenuto in Sicilia. La giornata di lunedì, come prevedibile, non è servita al recupero di qualche punto di percentuale ed i dati di tutti e quattro i comuni interessati registrano il segno meno. Nel capoluogo si si registra un abbondante 8% in meno; hanno votato infatti 39.407 persone su 62.076 aventi diritto al voto. In termini percentuale è il 63,48% rispetto al 72% del 2011. A Modica il calo è di oltre il 7%. Ha votato infatti il 68,51% degli aventi diritto rispetto al 75,66 del 2008. Hanno votato 31.981 persone su 46.680 aventi diritto. Netto il calo anche a a Comiso, dove si registra il 110% in meno. Nel comune ipparino ha votato il 68,83% ovvero 17.877 persone su 25.971. Ad Acate il calo è del 4,09 avendo votato 5.132 persone su 7.067 aventi diritto. Nei seggi è già cominciato lo scrutinio sotto la direzione dei presidenti.

Corrierediragusa.it seguirà in diretta dai quattro comuni interessati, Ragusa, Modica, Comiso ed Acate le operazioni di scrutinio con dati, nomi, percentuali, commenti e curiosità. La nostra redazione sarà presente presso la sala stampa della Prefettura di Ragusa dove convergeranno i dati trasmessi dai comuni e divulgherà in tempi reali i dati a beneficio di quanti vogliono seguire lo sviluppo di una tornata elettorale che darà quattro nuovi sindaci e nuove amministrazioni comunali. Collegamento anche con la sala stampa di palazzo dell´Aquila.

Consuntivo del voto di domenica
Nei quattro comuni della provincia, Acate, Comiso, Modica e Ragusa, dove gli elettori sono stati chiamati a rinnovare sindaci e consiglieri comunali la percentuale si è attesta al 48,01 per cento. Hanno votato infatti 68.075 persone su 141.794 aventi diritto al voto. E’ un dato basso, in tendenza con quanto accaduto nel resto della Sicilia, e che fa presupporre che non potranno più essere raggiunti le percentuali delle ultime amministrative quando ci si attestò su un abbondante 70 per cento in tutti e quattro i comuni interessati con una punta del 78,84 per cento a Comiso.

Si voterà infatti solo nella mezza giornata di oggi, dalle 7 alle 15, e a causa della giornata lavorativa non è pensabile che il saldo negativo possa essere recuperato. Primo comune, in termini assoluti, in questo panorama dell’astensione è Comiso dove ha votato il 51,85 per cento degli aventi diritto. Segue Ragusa dove la percentuale si è fermata a -9,27. Nel capoluogo hanno votato infatti 27.207 persone rispetto ai 62.076 aventi diritto. La percentuale è del 43,83 rispetto al 53,10 del 2011. A Modica ha votato invece il 49,93 per un totale di 23.307 persone con una percentuale in meno rispetto al 2008 del 5,73. Ad Acate si è registrata la flessione più bassa con un -1,28; nel centro ipparino hanno votato 4.096 persone rispetto ai 7.067 aventi diritto. Si pensava che il rientro dal mare e dalle gite fuori porta avessero potuto migliorare le percentuali che sin dall’inizio della giornata, come hanno provato le rilevazioni delle 12 e delle 19, sono state basse, ma non è stato così; anzi ad Acate e Modica il dato è peggiorato. Tutto da verificare, sul piano politico, a chi possa giovare un astensionismo alto tra i candidati ed i partiti.

IL VOTO IN SICILIA
Nella prima giornata dedicata al voto per le amministrative che ha interessato 142 comuni isolani tra cui quattro capoluoghi, Catania, Messina, Siracusa e Ragusa, hanno votato in tutto 779.926 aventi diritto con una percentuale ferma al di sotto del 50% ed esattamente inchiodata al 47,63%. In Sicilia gli elettori sono in tutto 1.637.356 ed è quindi presumibile, sulla scorta dei dati raccolti nella rilevazione delle 22, che le percentuali di voto saranno ben al di sotto dei dati delle passate amministrative.

La rilevazione delle 19
Dati tutti in negativo per quanto riguarda la percentuale dei votanti in provincia. Solo Acate fa segnare un segno positivo alla rilevazione delle 19 con un + 1,88 cento rispetto alle amministrative del 2008. Ragusa è invece il fanalino di coda con un calo del 9,03 per cento. Nel 2011 infatti nel capoluogo si era registrato un 39,03 mentre oggi ha votato solo il 30,01 per un totale di 18.627 aventi diritto al voto su un totale di 62.076. In questa graduatoria Comiso si pone dietro Ragusa con un –6,24 per cento. Dei 25.971 aventi diritto ha votato infatti solo il 33,58. Anche Modica fa registrare un dato negativo con un -2,03 per cento. Era il 33,60 nel 2008 ed oggi solo il 31,57 ha votato secondo la rilevazione delle 19.

Secondo i dati diffusi dal Servizio elettorale dell’assessorato regionale agli Enti Locali della Regione Sicilia nei quattro comuni della provincia alle 19 ha votato il 31,66 per cento degli elettori per un totale di 44.891. Gli aventi diritto al voto nei quattro comuni è 141.794. L’ultima rilevazione della giornata sarà effettuata alla chiusura dei seggi alle 22. Dovrebbe registrarsi un’impennata nella partecipazione al voto considerato che molti rientrano in città dal mare e dalle località di villeggiatura dopo la calda giornata festiva. Nelle 161 sezioni elettorali dislocate nei quattro comuni non si sono registrati impedimenti o incidenti particolari e tutto è andato per il verso giusto.

I presidenti si sono tutti insediati come previsto e non è stato necessario procedere a sostituzioni di sorta e così è stato per gli scrutatori. Le operazioni di insediamento sono state avviate puntualmente alle 6 di stamane e l’ufficio elettorale della Prefettura segue da vicino la situazione per intervenire in caso di necessità o per risolvere casi particolari o dare eventuali suggerimenti ai presidenti di seggio. Iacono e Barone si fermano al 12 per cento secondo la proiezione diffusa.

La rilevazione delle ore 12
Oltre il 2 per cento di calo nella percentuale media dei votanti secondo la rilevazione delle 12. Nei quattro comuni della provincia dove si vota l’affluenza è scesa rispetto al 2008 per Modica, Comiso ed Acate ed al 2011 per Ragusa quando si tenne la tornata elettorale per le amministrative. Questi nel dettaglio le percentuali dei votanti: nel capoluogo a mezzogiorno ha votato il 10.90 rispetto al 13.3 del 2011, con un percentuale negativa del 3,05 a Modica calo meno sensibile visto che si registra il 10.85 rispetto all’11.3 del 2008, - -0,42.

Comiso è la città dove il calo è stato più deciso con il 10.93 rispetto al 14.1 del 2008, -3,15; ad Acate ha votato l’11.59 rispetto al 10.07 delle precedenti amministrative. Calo atteso alla luce della disaffezione del’elettorato ma non abbondante come era nelle attese. Le amministrative infatti fanno registrare una partecipazione più intensa rispetto a politiche ed alle regionali. La calda giornata festiva inoltre ha favorito l’esodo verso il mare e probabilmente molti hanno scelto di votare nel tardo pomeriggio e chi potrà, ha rimandato a domani quando i seggi chiuderanno alle 15.

In Sicilia alle 12 ha votato il 13 per cento degli aventi diritto, ovvero il milione e mezzo di cittadini chiamati al voto.