Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:36 - Lettori online 1357
RAGUSA - 14/06/2013
Politica - Fermenti fra le coalizioni che hanno raggiunto il ballottaggio

Cosentini e Barone insieme. Piccitto si apparenta?

Entro domenica i due candidati dovranno fare le scelte decisive per vincere. Barone: «Sto con chi sa governare. Il nuovo non garantisce buona amministrazione» Foto Corrierediragusa.it

I volti sono tesi, maschere che palesano gioia e nascondono imbarazzo. Giuseppe Calabrese, Giovanni Cosentini e Ciccio Barone, da nemici sono diventati alleati. Si sono apparentati in vista del ballottaggio. Non avevano scelta, perché la posta in campo è alta e delicata. Per ora solo un’intesa politica, platonica, ma entro sabato dovrà diventare tecnica e sostanziale, per forza, per fare in modo che in caso di successo la coalizione prenda la maggioranza consiliare, e in caso di insuccesso lasci all’avversario uno sparuto gruppo di inesperti consiglieri di minoranza. In modo da non farlo governare e mandarlo a casa nel giro di pochi mesi. Strategie tecniche che i geniali autori della legge regionale del 2011 hanno complicato in maniera da rendere difficili le cose facili.

«Con questa intesa offriamo qualcosa di più alla città- esordisce Giovanni Cosentini- perché essa possa scegliere fra il certo e l’incerto, tra chi ha governato con onesta, competenza e capacità e chi non ha mai amministrato. Barone sarà il mio sesto assessore della giunta». Ciccio Barone non tradisce il suo aplomb, ma gli occhi malcelano fastidio. Di ricorso al Tar non parla più, ma l’assessore riafferma il principio della politica e dell’antipolitica: «Quella che fa il Movimento 5 Stelle-ribadisce- Il nuovo non sa amministrare, con Giovanni invece abbiamo lavorato insieme. Ragusa ha bisogno di esperienza e di persone capaci e coraggiose, anche se non sono giovani». Ma allora perché non prima questo accordo per puntare alla vittoria al primo turno? «Credevo nel mio progetto- dice Ciccio- poi è andata come è andata, e adesso non si può stare a guardare. Bisogna scegliere e io scelgo chi sa amministrare».

Ai lati dei nuovi apparentati, Calabrese-Cosentini-Barone, fanno ala e cornice gli alleati della prima ora: Gerardo Bertolone, Cesare Sorbo, Sonia Migliore e Giuseppe Castilletti. Giuseppe Calabrese sottolinea la buona affermazione del suo partito, ma sarà molto più rallegrato quando Cosentini vincerà e lui sarà vice sindaco. E’ reduce, dicono, da un incontro-scontro a muso duro il giorno prima nella sede del Pd con il compagno, anzi amico di partito e super votato Giorgio Massari, accusato di avere fatto praticare il voto disgiunto. Per ora bisogna sopportare tutto, ma dopo le elezioni sarà la resa dei conti, a prescindere da come andranno le cose. Calabrese dice che non farà mai apparentamenti tecnici con il Pdl, mentre Cosentini spera di portare dalla sua parte il resistente Franco Antoci, che dall’Udc si è trovato in breve tempo espressione del Pdl di Mauro e Minardo.

Sul tardi, però, il parlamentare del Pdl Giorgio Assenza raffredda le speranze con un comunicato equidistante da tutti. «La prima cosa che vorrei veramente evitare, da politico ma principalmente da privato cittadino, è qualunque tipo di inciucio …innaturale possa malauguratamente sortire dalle urne. Vorrei per quel che mi è consentito, non essendo io un abitante ed elettore del capoluogo ibleo, lasciar libertà di coscienza (che sia di voto come di astensione) ai ragusani. Mi sembra la giusta scelta etica – conclude Assenza – anche alla luce della vulgata che corre: tra l’antipolitica e la politica, bisogna scegliere la seconda. Potrei anche esser d’accordo, a patto che questa non sia una malapolitica».

A rimarcare le diversità di vedute nel Pdl, il documento del coordinatore Giovanni Cultrera, che si dice pronto a sposare l´unico progetto condivisibile per Ragusa: "La nuova sfida a cui è chiamata la città di Ragusa è quella della partecipazione alla vita democratica attraverso i partiti, le regole, la democrazia. Ecco perché dovendo scegliere tra l´antipolitica e una proposta politica, scegliamo la seconda. Non diciamo ai nostri elettori di andare al mare, li invitiamo invece a votare per consentire alla città di Ragusa di essere governata. Rifiutiamo qualsiasi forma di inciucio, non ci apparentiamo ma vogliamo contribuire affinché Ragusa cresca con l´impegno di tutti. Lo facciamo per sostenere l´unico progetto di città che è rimasto in campo, quello di Giovanni Cosentini, che ha linee direttive ben precise e progetti condivisibili. Vogliamo contribuire a migliorare Ragusa, nel rispetto delle posizioni politiche distinte di ognuno, rifiutando le inutili e dannose contrapposizioni di parte e avviando una costruttiva collaborazione nell´interesse esclusivo dei cittadini.

Dall’altra parte ci sono ancora lavori in corso. Se di Movimento Città non si hanno ne buone né cattive notizie, fra i 5 stelle ci sono travagli interiori comprensibili. Da un conclave qualcosa si saprebbe, ma dalle trattative in corso nella sede dei grillini non emerge niente. Non vorremmo trovarci nei panni di Federico Piccitto, ragazzo «anema e core» ma ingessato da regole ortodosse che il demiurgo Grillo ha dettato come le tavole della legge. Ci sarebbero trattative tra «falchi e colombe» per derogare il rigore statutario del Movimento. Far capire a Grillo che è facile dettare condizioni dalla Liguria senza conoscere la realtà di Ragusa, unico comune capoluogo dove M5S resiste alle ceneri della disfatta nazionale. E a Ragusa, per vincere contro Cosentini, Piccitto deve riscoprire l’ars della mediazione politica, perché il 100% dei consensi non l’avrà mai, dovesse campare 200 anni. Anzi, è probabile che imploda prima il Movimento che riuscire a far passare la linea dura imposta dal leader maximo genovese. Dall’esito di queste trattative e da come Piccitto uscirà dall’angolo in cui si trova, si capirà se il giovane ingegnere ragusano che ha raggiunto il ballottaggio avrà la statura politica e carismatica per battere Cosentini e riuscire a governare Ragusa sorretto da una solida maggioranza consiliare. Nella foto in alto da sx Sorbo, Calabrese, Cosentini, Barone, Migliore.

SITUAZIONE IN EVOLUZIONE
Quanta carne al fuoco c’è sulla brace due giorni dopo il primo turno e a 13 dal ballottaggio. Ecco le prime certezze. Arrivano da Ciccio Barone, pronto ad apparentarsi con Giovanni Cosentini e a ricevere un assessorato nel caso di successo. «Non si può stare alla finestra- dice l’ex candidato a sindaco che aveva fatto spaventare il suo nuovo alleato con la minaccia del ricorso al Tar- puntare il dito contro ciò che non corrisponde alle nostre aspettative e valutazioni, ed avere un atteggiamento passivo. In tanti hanno detto, in questa campagna elettorale, che chi non esprime un parere o un voto, non ha poi motivo di lamentarsi quando sono stati gli altri a scegliere anche per te. Seguendo questo filone e soddisfatto del risultato ottenuto, la compagine di Idee per Ragusa e Costruiamo il Futuro ha accolto l’invito ad un dialogo con il candidato sindaco Giovanni Cosentini e con la coalizione che lo sostiene. Nell’incontro che si è svolto oggi, in un clima assolutamente informale, si è avviato un confronto sul piano programmatico, verificando quali punti tematici contenuti nel nostro programma potrebbero essere valutati come propri dal candidato sindaco Cosentini».

Altri alleati Cosentini non avrà. Perché Partecipiamo, sebbene contattata, ha detto no.
Di Movimento Città neanche a parlarne e di Franco Antoci meglio non provarci. L’ex presidente della Provincia ha sempre privilegiato la sincerità. Con Cosentini c’è incompatibilità in tutti i sensi. Antoci lascerà liberi i suoi elettori e parteciperà al ballottaggio come un qualsiasi cittadino. Anzi, se proprio bisogna azzardare una ipotesi, non è escluso che guarderebbe con maggiore attenzione al Movimento 5 Stelle che la coalizione formata da Cosentini, Dipasquale, Calabrese.

Con grande onestà intellettuale Giovanni Cultrera, coordinatore del Pdl, ha ammesso ciò che abbiamo scritto a carattere cubitali a proposito dei «sadomasochisti» che provano gioia facendosi male. «Il dato politico delle amministrative a Ragusa -dice Cultrera- conferma il fatto che le divisioni interne al partito non hanno giovato al risultato finale. Ognuno faccia autocritica e da questo momento si riparta con responsabilità. Dal risultato della lista del Pdl è chiaro il fatto che paghiamo lo scotto di esserci presentati divisi con la conseguenza di aver messo nelle condizioni il centrodestra ed il Pdl di non ottenere un buon risultato. Il Pdl ha subito una contrazione di consensi in città proprio a causa delle contrapposizioni interne che hanno indotto parti importanti del partito a candidarsi in altre liste . Tra veti, opposizioni e contrasti interni si è perso tempo prezioso ed il partito ne sta pagando le conseguenze. Adesso si riparte proprio da questo punto, con responsabilità e ognuno faccia la propria autocritica. Da parte mia, riguardo al ballottaggio in vista tra meno di due settimane, in queste ore mi confronterò, prima di qualsiasi decisione, con l’on. Nino Minardo e l’on. Giorgio Assenza e quindi con i candidati della lista del Pdl e poi si deciderà come procedere».

Federico Piccitto avrebbe contattato Franco Antoci, Giovanni Iacono ed Enrico Platania. Ma non per offrire assessorati in cambio dell’appoggio. Anche a volerlo non possono. Biagio Battaglia, esponente di spicco del Movimento, ha detto che le regole dei Cinque Stelle non si possono cambiare. Lo statuto del movimento è più rigido del centralismo democratico del Partito Comunista Sovietico ai tempi del Cremlino e non ammette apparentamenti con nessuno. E neanche si possono cambiare gli assessori già nominati a primo turno, che siano esperti di politica o che non capiscano un’acca, sono stati scelti per concorso tramite web. E per i Cinque Stelle il web è come il vangelo.

Cosa offrirebbe, allora, Piccitto a Iacono e Platania, ai quali riconosce affinità programmatiche, in cambio del sostegno al ballottaggio? Offre la prospettiva di togliere Ragusa dalle mani dell’ex sindaco Dipasquale, oggi deputato del Megafono. Francamente non era mai capitato in tanti anni di cronache politiche, assistere a queste trattative anomale! Secondo indiscrezioni, Giovanni Iacono leader di Partecipiamo, che non ha mai rivendicato nulla ai Cinque Stelle, sarebbe intenzionato a dare l’appoggio programmatico a prescindere da ogni tipo di trattativa. E anche Enrico Platania potrebbe seguire la stessa decisione, partendo da un punto in comune, quello di impedire la vittoria a Cosentini.

Il Movimento 5 Stelle di Ragusa e il Candidato Sindaco Federico Piccitto hanno diramato un comunicato ufficiale. «Federico Piccitto – si legge- viene indicato da tantissimi ragusani come la soluzione e l´alternativa politica valida, perbene, onesta e costruttiva, in grado di proiettare la nostra città verso un forte rinnovamento ed un decisivo metodo partecipativo per la gestione della vita pubblica. Federico Piccitto annuncia che «il Movimento 5 Stelle si apre con grande fiducia e spontanea sincerità a tutte le forze sociali, culturali, associative e politiche, nonché alla cittadinanza, allo scopo di incamminarsi insieme verso una concretissima rivoluzione culturale in grado di portare la città fuori dall´attuale palude economica, lavorativa ed istituzionale. Il Dialogo e il Confronto saranno i nostri strumenti elettorali dei prossimi giorni per condividere con tutte le organizzazioni cittadine un programma politico di forte impatto civile, che sappia aggredire e vincere le problematiche che impediscono serenità e lavoro alla nostra città e quindi ad ognuno di noi».

TUTTI I VOTI DI LISTA

LISTA CROCETTA - IL MEGAFONO (6,24% - 2213 voti)
(COSENTINI SINDACO)


Antoci Emanuela 20, Bonomo Leandro 69, Bufardeci Anna 23, Cappello Angelo 43, Cassarà Mariagrazia 84, Cassarino Giovanna 144, Calì Clara 19, Chiavola Mario 483, Di Giacomo Giovanni 16, Di Martino Lucia 30, Di Raimondo Saro 38, Distefano Emanuele 244, Digrandi Sergio 37, Firrincieli Vincenzo 174, Genovese Daniele 30, Gulino Giovanni 3, Iabichella Laura 23, Ilardo Fabrizio 222, Iurato Andrea 98, Licitra Vincenzo 213, Lucifora Luciana 16, Leggio Carmela 53, Mazzone Katia 5, Migliorisi Carlo 32, Occhipinti Giuseppe 146, Puglisi Gianni 64, Scrofani Emanuele 32, Tramontana Francesco 0, Tumino Gabriele 13, Vitale Laura 120.

TERRITORIO (9,63% - 3413 voti)
(COSENTINI SINDACO)


Barone Francesco 16, Bozhko Olga 1, Buonfiglio Rosario 0, Burrometo Valeria 2, Cappello Silvia 11, Cappuzzello Salvatore 0, Cascone Marco 26, Cintolo Rosario 127, Conoscenti Salvatore 50, Di Gangi Rosario 6, Di Noia Giuseppe 291, Di Stefano Giuseppa 89, Firrincieli Salvatrice 238, Frisina Vito 368, Galfo Mario 242, Gurrieri Giovanna 269, Iudice Luisa 79, La Porta Angelo 747, La Terra Salvatore 1, Lauretta Davide 5, Miosotis Salvatore 33, Nobile Salvatore 168, Noto Felice 1, Occhipinti Massimo 272, Polizzi Melchiorre 4, Raniolo Salvatrice 58, Ruta Lucia 17, Schembari Raffaele 417, Tasca Michele 226, Vitale Domenica 19.

PARTITO DEMOCRATICO (11,94% - 4233 voti)
(Cosentini sindaco)


Abed Alrahman Ismail 121, Antoci Carmen 141, Avola Salvatore 341, Battaglia Salvatore 183, Bellina Antonietta 77, Bellio Gianni 114, Campo Maurizio 107, Cappello Natale 70, Carrabino Rita 134, Cavalieri Valentina 20, D´Asta Mario 375, Di Paola Antonio 210, Falcone Viviana 49, Frasca Giovanni 357, Garignano Maria Angela 39, Guastella Francesca 133, Guastella Virginia 78, Iacono Salvatore 102, Iurato Massimiliano 103, La Cognata Giovanni 222, Lauretta Giovanni 354, Licitra Maria 193, Massari Giorgio 616, Mirabella Alessandro 31, Piazza Mary 66, Prato Giuseppe 152, Schembari Francesca 163, Serpentino Alessandro 5, Sgarlata Alessandra 269, Tidona Massimo 129.

UDC (6,75% - 2393)
(COSENTINI SINDACO)


Migliore Vita Sonia 700, Antoci Noemi 15, Aquila Giuseppe 58, Arezzi Giuseppe 57, Baglieri Concetta 4, Bongiorno Emanuele 51, Bonsignore Barbara 68, Borghese Chiara 7, Brullo Rosario 39, Capozzo Antonino 61, Castilletti Claudio 110, Criscione Loredana 20, D´Angelo Francesco 51, Di Nora Lorenzo 11, Distefano Giovanni 273, Fazio Maria 17, Fidone Salvatore 328, Gulino Vincenzo 72, Iacono Giuseppe 34, Iozzia Angelo 9, Licitra Aurelio 51, Licitra Stefano 66, Maltese Giulio 196, Mantello Rita 339, Manenti Maria Carmela 9, Giugno Maurizio 7, Platania Maria Stella 6, Tallarita Enza 27, Zagami Sebastiano 204, Digrandi Annalisa 17.

RAGUSA DOMANI (11,56% - 4098 voti)
(COSENTINI SINDACO)


Arezzo Clorinda 130, Bertini Rita 193, Bocchieri Roberto 38, Boncoraglio Salvatore 85, Cascone Giorgio 15, Cappello Josephine 22, Catera Vincenzo 104, Chessari Salvatore 59, Cilia Enzo 265, Criscione Raffaele 190, Dipasquale Giorgio 22, Di Quattro Alessandro 185, Firrincieli Giorgio 291, Iacono Gaudenzio 57, Giummarra Elisa 18, Gulino Salvatore 463, Lampone Francesco 31, La Rosa Salvatore 418, Licitra Roberto 33, Linfanti Franco 237, Lo Destro Giuseppe 515, Marabita Amalia 58, Marino Elisa 512, Mazza Raffaella 20, Mirabelli Giuseppe 74, Parrino Claudia 93, Ruggeri Giuseppina 21, Scrofani Alessandro 50, Sortino Concetta 71, Tumino Livio 176.

PARTECIPIAMO (7,35% - 2606 voti)
Iacono Giovanni 374, Alessandrello Francesca 50, Aliotta Giorgio 50, Borrometi Stefania 98, Cafiso Dario 71, Camillieri Maria 230, Chessari Irene 65, Cilia Marcello 97, Cucuzza Angela Maria 26, Dipasquale Maurizio 4, Donzella Maria 54, Frasca Paolo 92, Fortunato Giuseppe 50, Guastella Marcello 54, Iabichella Giorgio 142, La Terra Vito 2, Lena Nadia 92, Martorana Salvatore 287, Massari Renato 27, Mezzasalma Aurelio 148, Minardi Giulio 74, Muriana Stefano 19, Nobile Ester 35, Raniolo Giuliana 143, Scrofani Marcella 153, Spadola Raffaella 169, Spiga Enrico 24, Statello Guglielmo 89, Tidona Giovanni 94, Tumino Giuseppe 164

PDL (6,50% - 2306 voti)

Mallia Salvatore 382, Tumino Maurizio 607, Addario Mario 108, Auteri Nunziatina 40, Bruno Giovanni 24, Busacca Laila 11, Cabibbo Catiuscia 58, Cascone Eliana 181, Chiavola Mario 254, Criscione Concetta 131, Di Lorenzo Veronica 17, Di Marco Giulia 8, Di Rosa Antonio 41, Ferrera Stella 41, Figura Salvatore 14, Franceschini Carmelo 16, Fratantonio Natalina 31, Furnaro Raffaele 137, Giampiccolo Emanuela 47, Gurrieri Giorgio 16, Henryk Lauriano Mario 12, Lombardo Rosario 9, Mandarà Marco 0, Occhipinti Domenico 1, Palazzolo Chiara 87, Roccella Roberta 125, Rovetto Giovanni 0, Sciacchitano Valeria 8, Sittinieri Alessandro 111, Spadaro Valentina 106

RAGUSA PROTAGONISTA (4,96% - 1760 voti)

Addario Maria 65, Aggius Vella Antonino 58, Battaglia Graziella 35, Bovini Martina 26, Cappello Giuseppe 87, Cappuzzello Giovanni 257, Carnazza Emanuele 75, Chessari Emanuele 18, Cona Mariella 37, De Paula Claudinea 6, Di Grandi Angela 85, Frasca Filippo 177, Giummarra Alessandra 52, Guastella Salvatore 43, Iurato Maria Carmela 60, Mangano Rossella 107, Marchese Rosa Anna 84, Morando Vito 56, Occhipinti Francesco 23, Puglisi Francesco 39, Rafaraci Giuseppe 22, Savarese Renato 74, Schembari Maria 67, Sciacchitano Patrizia 10, Torrieri Ennio Antonio 137, Corallo Katia 20, Vaccaro Biagia 244, Vernuccio Pietro 24, Viaggiatore Maurizio 8, Vicari Marco 189

MOVIMENTO CIVICO IBLEO (5,33% - 1890 voti)

Angelica Filippo 249, Battaglia Giovanna 40, Bella Jessica 18, Bocchieri Rosa Anna 39, Brinch Salvatore 175, Cappello Rinaldo 29, Cascone Giorgio 61, Celestre Giovanni 4, Chessari Marco 2, Di Raimondo Alessandra Ester 30, Giglio Giuseppe 34, Giurdanella Donatella 28, Iabichino Marinella 25, Iacono Sandra 45, Laouini Amel 15, Liberato Maria Carmela 2, Martorana Marcello 22, Matera Marco 44, Messina Rachele 26, Migliorisi Maria Luisa 32, Modica Dorotea 56, Morando Gianluca 312, Pelligra Enzo 238, Pluchino Giorgio 16, Salonia Rosetta 159, Savà Giuseppe 82, Schembari Giuseppe 249, Scimone Elena 59, Spiteri Pietra 19, Vitale Francesco 24.

MOVIMENTO 5 STELLE (9,62% - 3411)
(Piccitto sindaco)


Agosta Massimo 190, Antoci Franca 86, Brugaletta Davide 141, Cappello Alessandro 53, Castro Mirella 66, Dipasquale Salvatore 74, Disca Nella 128, Federico Zaara 248, Fornaro Dario 76, Gulino Dario 64, Iabichino Giovanna 40, La Terra Rosa Gianluca 57, Leggio Gianluca 87, Liberatore Giovanni 70, Licitra Giorgio 111, Marabita Maria Rosa 49, Nicita Manuela 71, Nicita Umberto 43, Piccitto Federico 447, Porsenna Maurizio 60, Schininà Luca 78, Sigona Giovanna 62, Spadola Filippo 104, Stevanato Maurizio 111, Tringali Antonio 503, Tumino Serena 144.

COSTRUIAMO IL FUTURO (1,81% - 643)

Carnemolla Maria 0, Calabrese Massimo 11, Schininà Emanuele 43, Ruta Giovanni 9, Bongiovanni Alessandro 0, Pavone Angelo 6, Belluardo Luca 22, Cilio Aurelia 4, Vitale Giuseppe 18, Gelasio Angelo 15, Lavore Sergio 21, Distefano Letizia 37, Nania Cris 16, Bertino Emanuele 24, Bosin Eliana 11, Grasso Antonino 12, Bornò Peppe 6, Barone Lina 6, Sciacchitano Stefania 6, Giannone Luciano 35, Cappello Carmelo 12, Capuano Fabio 117, Gurrieri Giovanni 105, Russo Corrado 7, Corigliano Giovanni 27, Dimartino Deborah 8, Cabibbo Maria 22, Distefano Debora 1, Manenti Corrado 1, Malacria Stefania 59.

IDEE PER RAGUSA (8,68% - 3076 voti)

Mirabella Giorgio 514, D´Aragona Gianpiero 403, Di Mauro Giovanni 313, Malfa Maria 422, Bottone Alessandro 66, Cappello Sebastiano 10, Caruso Lucio 64, Cobisi Andrea 89, Cutrone Salvatore 50, Di Natale Deborah 57, Di Stefano Marco 21, Ferrera Eleonora 115, Floridia Lucia 25, Francalanza Emanuele 51, Guastella Luigi 28, Gurrieri Giovanna 45, Infantino Alessio 40, Iurato Deborah 31, Iurato Giuseppe 53, La Perla Lina 46, Rodolfo Montana 32, Occhipinti Amato Stefano 216, Ognissanti Salvatore 28, Presti Paolo 82, Puglisi Enrica 41, Rivillito Luca 154, Savagnone Sergio 25, Schininà Concetta 165, Spiga Andrea 32, Vitale Giovanni 193.

MOVIMENTO CITTÀ (9,63% - 3411 voti)


Accardo Marco 148, Assenza Francesco 297, Blundo Serena 339, Bocchieri Nunzio 67, Brugaletta Marco 189, Buccheri Gi

Comune di Ragusa
Ultimo aggiornamento: ore 1,45 - Sezioni Scrutinate 71 di 71
Giovanni Antoci   Giovanni Cosentini   Ciccio Barone  
Liste: Pdl, Ragusa Protagonista, Movimento Civico Ibleo   Liste: Territorio, Il Megafono-Lista Crocetta,Ragusa Domani, Udc, Pd   Liste:Idee per Ragusa, Costruiamo il Futuro   Liste: Partecipiamo
 15,05%   29,34%   13,06 %   12,36 %
Preferenze   Preferenze   Preferenze   Preferenze
4555   8877   3953   3741
             
Enrico Platania   Federico Piccitto        
Liste: Movimento Città   Liste: Movimento Cinque Stelle        
14,54%   15,64%        
Preferenze   Preferenze        
4400   4732        



PAZIENZA
11/06/2013 | 10.23.15
bertoldo

Per questa volta è andata così, la prossima andrà meglio. Volete che Antoci non trovi un´altra prebenda per consolarsi?


dipasquale s.p.a.
10/06/2013 | 22.34.04
giuseppe

vuoi vedere che il figliol prodigo Ciccio ritorna nella casa della vergogna e diranno a tutta la gente che sono l´unica coalizione seria e che Piccitto è un giovane inesperto a guidare la città. Ma senza dubbio Piccitto è molto serio e senza dubbio inesperto ai vergognosi e fuori leggi comportamenti della dipasquale s.p.a. che c´è stata.