Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 827
RAGUSA - 19/05/2013
Politica - L’accordo tra settore della distribuzione commerciale e nuova amministrazione comunale

Patto sociale tra Conad e Iacono per ceti disagiati

Una carta di credito per riconoscere agevolazioni ai più bisognosi
Foto CorrierediRagusa.it

Il candidato sindaco Giovanni Iacono (foto), unitamente ai rappresentati del movimento «Partecipiamo» e di Sinistra Ecologia Libertà hanno incontrato il direttore generale di Conad Sicilia, Giorgio Ragusa, per un confronto sui temi del crescente disagio sociale che attanaglia la città.

La pesante riduzione di reddito per centinaia di famiglie, la crescente disoccupazione e la perdita del potere di acquisto di salari e pensioni debbono rappresentare uno dei temi prioritari per la nuova amministrazione. In questo contesto, Giovanni Iacono e le forze che sostengono la sua candidatura hanno proposto al vertice operativo della cooperativa CONAD SICILIA la disponibilità a sottoscrivere un vero e proprio « PATTO SOCIALE» tra l’amministrazione comunale e le reti commerciali.

Nel corso dell’incontro il rappresentante di CONAD SICILIA ha manifestato la condivisione del progetto sottolineando che tutti i soci della cooperativa, piccoli e medi imprenditori commerciali, vivono pienamente il senso di appartenenza alla nostra comunità e sono disponibili a contribuire per fronteggiare la crisi della nostra economia. In tal senso si è auspicato che il «PATTO SOCIALE» possa coinvolgere anche altri soggetti commerciali.

Il «PATTO SOCIALE» sarà imperniato essenzialmente su questi principi:
1) Tramite una «carta civica» rilasciata dal Comune ai pensionati, famiglie numerose, lavoratori disoccupati o a basso reddito, nei negozi convenzionati sarà riconosciuto un taglio del prezzo aggiuntivo rispetto alle promozioni periodicamente applicate;

2) Organizzare la raccolta dei prodotti in scadenza, delle confezioni commercialmente inadatte, del pane a fine giornata, ecc. affinché siano distribuiti ai più bisognosi tramite le organizzazioni del volontariato;

3) La valorizzazione degli imballaggi e dei rifiuti affinché, attraverso cooperative giovanili, siano riutilizzati e conseguentemente acquisire un valore commerciale.

Il candidato sindaco Giovanni Iacono, e i rappresentati del movimento «Partecipiamo» e di S.E.L., hanno anticipato che promuoveranno una petizione popolare affinché il « PATTO SOCIALE» divenga il primo obbiettivo della nuova amministrazione comunale.