Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 707
RAGUSA - 28/04/2013
Politica - Nino Minardo: "No a personalismi, il Pdl avrà un suo candidato"

Barone: "No al Pdl, vado avanti da solo"

La coalizione di centro destra potrebbe puntare sul nome di Salvatore Brinch perchè Franco Antoci non intende più mettersi a disposizione Foto Corrierediragusa.it

Ciccio Barone (nella foto) ha detto no ed ha fatto saltare il tavolo unitario del Centro destra. Barone ha confermato la sua candidatura a sindaco e la presentazione delle tre liste a suo sostegno. L’invito al passo indietro proposto dal Pdl e da Grande Sud è stato declinato in modo fermo aprendo le danze in seno alla coalizione. A questo punto il Pdl si farà carico di esprimere un candidato ed aggregherà quante più forze possibili per cercare di non soccombere nella corsa per palazzo dell’Aquila. La posizione netta di Ciccio Barone ha indotto Franco Antoci a ritirare la sua disponibilità a candidarsi visto che l’ex presidente della provincia aveva chiesto l’unità delle forze.

Il Pdl potrebbe puntare sul nome di Salvatore Brinch, già assessore della prima giunta Dipasquale, ed esponente della lista Movimento civico come Franco Antoci dopo la separazione in casa dell’Udc. Sembra tramontata infatti l’ipotesi di Peppe Cassì. Deluso ma convinto della giustezza della linea politica Nino Minardo: «Barone ha tutta la mia stima - dice il parlamentare Pdl – ma non potevamo fare sintesi sul suo nome. La politica non può accettare fughe in avanti soprattutto in questo momento storico. Barone si assume le sue responsabilità e noi andremo avanti senza dare spazio a personalismi».