Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 947
RAGUSA - 28/04/2013
Politica - Lunedì riunione del coordinamento cittadino per decidere sulla candidatura

Il Pd rinuncia ad accordo con Cosentini?

La linea possibilista del segretario Peppe Calabrese contestata da lettiani, renziani e dall’area Battaglia Foto Corrierediragusa.it

Nel centro sinistra cresce la fronda all’accordo con Giovanni Cosentini. Lunedì si riunisce la segreteria cittadina, o almeno il gruppo che si riconosce nel segretario Peppe Calabrese (nella foto). L’eventuale scelta di sostenere il candidato di Territorio-Megafono sulla falsariga delle alleanze consolidate a livello regionale ha aperto fratture nella linea della segreteria Calabrese anche se nessun accordo ufficiale è stato ancora sottoscritto. «Con Calabrese – dice Giovanni Cosentini- ho preso solo un caffè. Condividiamo il programma ma non sarà il progetto e neppure l’organigramma a dividerci».

In casa Pd è dura l’opposizione degli aderenti del secondo circolo che fanno capo a Gianni battaglia. Ma anche un «moderato» come Giorgio Massari mette Peppe Calabrese sul chi vive: «La strada migliore è quella di coagulare le forze tradizionali del centro sinistra aa cominciare da Idv e Partecipiamo. Crediamo che Giovanni Iacono possa essere un interlocutore serio ed affidabile, da sempre impegnato a sviluppare il progetto del centro sinistra. Se non riusciremo a fare sintesi chiederemo alla segreteria di andare avanti con un nostro candidato. La soluzione Cosentini è la meno vantaggiosa per la città e per il partito e non la vogliamo. Lo diremo a chiare lettere». Anche l’area Renzi e l’area Letta sono nettamente contrarie all’ipotesi di un sostegno a Cosentini per cui il Pd appare oggi un partito diviso alla ricerca di un candidato condiviso.


EX PD
29/04/2013 | 16.52.23
gianni

spero ardentemente che il segretario cittadino non lasci l´incarico in quanto sono sicuro che fin quando ci sarà lui come segretario cittadino del pd la sinistra non potrà mai governare la nostra città.
quindi FORZA CALABRESE SEI TUTTI NOI