Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Luglio 2018 - Aggiornato alle 0:59
RAGUSA - 28/04/2013
Politica - Lunedì riunione del coordinamento cittadino per decidere sulla candidatura

Il Pd rinuncia ad accordo con Cosentini?

La linea possibilista del segretario Peppe Calabrese contestata da lettiani, renziani e dall’area Battaglia Foto Corrierediragusa.it

Nel centro sinistra cresce la fronda all’accordo con Giovanni Cosentini. Lunedì si riunisce la segreteria cittadina, o almeno il gruppo che si riconosce nel segretario Peppe Calabrese (nella foto). L’eventuale scelta di sostenere il candidato di Territorio-Megafono sulla falsariga delle alleanze consolidate a livello regionale ha aperto fratture nella linea della segreteria Calabrese anche se nessun accordo ufficiale è stato ancora sottoscritto. «Con Calabrese – dice Giovanni Cosentini- ho preso solo un caffè. Condividiamo il programma ma non sarà il progetto e neppure l’organigramma a dividerci».

In casa Pd è dura l’opposizione degli aderenti del secondo circolo che fanno capo a Gianni battaglia. Ma anche un «moderato» come Giorgio Massari mette Peppe Calabrese sul chi vive: «La strada migliore è quella di coagulare le forze tradizionali del centro sinistra aa cominciare da Idv e Partecipiamo. Crediamo che Giovanni Iacono possa essere un interlocutore serio ed affidabile, da sempre impegnato a sviluppare il progetto del centro sinistra. Se non riusciremo a fare sintesi chiederemo alla segreteria di andare avanti con un nostro candidato. La soluzione Cosentini è la meno vantaggiosa per la città e per il partito e non la vogliamo. Lo diremo a chiare lettere». Anche l’area Renzi e l’area Letta sono nettamente contrarie all’ipotesi di un sostegno a Cosentini per cui il Pd appare oggi un partito diviso alla ricerca di un candidato condiviso.