Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1153
RAGUSA - 09/04/2013
Politica - L’esponente politico aveva lanciato l’idea delle «Primarie della chiarezza programmatica»

Iacono annuncia candidatura ufficiale

Nessuno fa passi indietro a favore dell’unità. Il tempo delle primarie non c’è più. Sel e Partecipiamo lanciano l’ex capogruppo consiliare
Foto CorrierediRagusa.it

Per le «Primarie della chiarezza democratica» il tempo è scaduto. Giovanni Iacono (foto) non aspetta più, prende atto della mancata risposta e accetta la proposta di Sel e Partecipiamo: è candidato ufficiale alle prossime elezioni per la carica di sindaco.

Informano i collaboratori di Iacono: «Per le prossime elezioni amministrative di Ragusa da ogni dove, almeno per quanto attiene i movimenti e i partiti che vogliono defilarsi dalle passate e deludenti amministrazioni della destra, era emersa l’esigenza e la chiara volontà ad intraprendere un percorso comune che potesse prendere in considerazione ogni istanza emergente dalle diverse realtà politiche e/o civiche. In considerazione delle consultazioni di massima che si erano svolte nei mesi scorsi si era arrivati a prendere atto della piena disponibilità di Giovanni Iacono di candidarsi per la carica di sindaco. Tale determinazione era sembrato avesse potuto dare adito a paventate esclusioni dal confronto con le restanti forze che, oltre IDV SEL e l’associazione Partecipiamo, avrebbero avuto altre proposte di candidature significativamente valide alla proponibilità per la carica di sindaco.

Prendiamo atto, tuttavia, che la volontà di fare un passo indietro a favore dell’unità, espressa chiaramente dal candidato sindaco Giovanni Iacono attraverso la proposta delle «Primarie della chiarezza programmatica», non è stata recepita dalle altre forze politiche in gioco, fatto che non può non lasciarci insoddisfatti. Nonostante un primo approccio con i rappresentanti di alcuni movimenti civici nel corso della scorsa settimana, non si è registrato alcun riscontro attraverso l´adesione alle predette primarie. Prendiamo atto, altresì, della volontà di unire il centro sinistra espressa dal secondo circolo del Pd di Ragusa nella conferenza stampa di ieri pomeriggio».

E’ chiaro però che, stando così le cose, e in ragione del fatto che non sono pervenute altre candidature se non quella dello stesso Giovanni Iacono, dobbiamo concludere che le primarie per la scelta del candidato sindaco non possono più avere luogo perché i tempi sono oramai stretti e insufficienti per poterle organizzare. Pur tuttavia, richiamando la retta coscienza politica, ogni sollecitazione costruttiva e non assolutamente destabilizzante di quanti, partiti movimenti e singoli cittadini volessero lavorare alacremente alla costituzione di un governo cittadino utile sano e propositivo di risoluzioni equo-sostenibili, sarà oggetto di considerazione e concertazione.

Detto questo, le liste a sostegno di Giovanni Iacono sindaco continuano il loro percorso confrontandosi quotidianamente con la città e con i problemi reali della gente. Andiamo, perciò, avanti a fianco Giovanni Iacono, da questo momento candidato sindaco ufficiale di «Partecipiamo» e «Sel». La coalizione a suo sostegno è già al lavoro nella stesura del programma amministrativo da offrire alla città di Ragusa. I cittadini hanno ben altri problemi e non possono più aspettare i tempi della politica e tutti i meccanismi ad essa collegati.