Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1423
RAGUSA - 09/04/2013
Politica - Il panorama politico ragusano si arricchisce di un altro candidato

Occhipinti (Megafono) sfida Territorio

Pronta la risposta di Megafono alla "rottura" di Territorio. L’annuncio dato dal coordinatore provinciale Claudio La Mattina: «E’ espressione della società civile e dà voce al mondo associazionistico e imprenditoriale di Ragusa»
Foto CorrierediRagusa.it

Anche il Megafono di Crocetta ha trovato il suo candidato a sindaco di Ragusa. E’Emanuele Occhipinti (foto), dirigente di banca. Il movimento del presidente della Regione lo ha messo a disposizione della coalizione per le prossime elezioni a sindaco. Occhipinti è espressione della cosiddetta «società civile» ed espressione dell’associazionismo e dell’imprenditorialità.

L’impegno di Occhipinti arriva dopo la rottura con Territorio, che ha deciso di proseguire la strada in solitudine con Giovanni Cosentini. «Sono pronto a servire la città»- è il primo commendo di Emanuele Occhipinti.

Claudio La Mattina, coordinatore provinciale del Mefagono, è fiero di dare la notizia e di commentare: «Con Emanuele Occhipinti, esemplare espressione della società civile che prosegue e innova la migliore tradizione iblea, si dà voce e spazio, fra l’altro, al prezioso mondo associazionistico e imprenditoriale di Ragusa, che darà il proprio sostegno mediante anche la presentazione di liste civiche».

Occhipinti arricchisce il già ampio panorama di ipotetici candidati a sindaco di Ragusa. Ma La Mattina lascia aperte le porte del percorso unitario. «Con questa candidatura –dice- vogliamo dare un concreto apporto all’azione politica, da noi concepita non quale mezzo di scontro, di polemiche o di generiche proteste ma quale occasione concreta di dialogo e di servizio alla collettività nonché strumento, nella costante ricerca di soluzioni, per dare risposte concrete ai mille bisogni della comunità cittadina, oggi più che mai attraversata da sofferenze e difficoltà economiche e sociali. Il Movimento e il candidato esprimono, sin da ora, la disponibilità a operare convergenze con le altre forze di centrosinistra, attraverso metodi di confronto democratico o attraverso l’individuazione di un percorso unitario».

Il candidato è consapevole di ciò che l’attende ma è pronto anche a rivedere la sua posizione nel caso emergessero nuove prospettive di dialogo. «Sì, dopo la rottura di Territorio che ha deciso di correre da solo- ammette Occhipinti- ho sciolto tutte le riserve e mi candido. Ma sono anche pronto a sostenere primarie con altri candidati del centrosinistra».