Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1098
RAGUSA - 03/12/2012
Politica - I votanti in territorio ibleo per il ballottaggio sono stati 6mila 259

Primarie Pd: in provincia vince Bersani

In Sicilia Pier Luigi Bersani per ora ottiene oltre il 60% delle preferenze

Pier Luigi Bersani vince una doppia sfida: il popolo del centrosinistra lo candida, con il 60,8% dei consensi a metà dello spoglio dei voti, a premier della coalizione e il leader Pd, vincendo le resistenze dei big del partito e grazie all´energia incarnata dal rottamatore Matteo Renzi (fermo al 39,1%), è riuscito a rimotivare l´elettorato in tempi in cui, come dimostrano da ultimo le elezioni siciliane, il vento di Beppe Grillo soffia forte. Lo sfidante esce, comunque, a testa alta, accreditato al momento di quasi il 40 per cento e con un pacchetto di voti che ora peseranno sugli equilibri futuri del Pd.

In Sicilia Pier Luigi Bersani per ora ottiene oltre il 60% delle preferenze: numeri in linea con il dato nazionale. I votanti in territorio ibleo sono stati 6mila 259, di cui 3mila 547 in favore di Bersani e 2mila 693 per Renzi, che contava parecchio su una spinta dal sud.

Gli acquazzoni violenti caduti a metà giornata nella parte occidentale dell´Isola non hanno comunque fermato gli elettori siciliani che sono andati a votare nei circa 500 gazebo sparsi nelle nove province. In mattinata sono state registrate alcune code con qualche decina di persone in fila. Gli organizzatori assicurano che tutto si è svolto regolarmente: chi non era presente nei tabulati dei presidenti del seggio non ha avuto diritto al voto anche presentandosi "con le più disparate giustificazioni". L´affluenza in Sicilia sarebbe in calo del 15% rispetto al primo turno.


Ottocento
03/12/2012 | 11.48.02
Antonio

Purtroppo con questo voto anche i ragusani hanno dimostrato di guardare all´indietro e non in avanti al futuro.
Renzi è un giovane illuminato e riformatore, Bersani il vecchio che avanza (con qualche scheletro nell´armadio).
Forse forse con tale personaggio alle urne continuerò a votare per il PDL! Spero che Renzi faccia un movimento tutto suo.