Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 635
RAGUSA - 13/03/2008
Politica - Ragusa - Oggi intanto i funerali del padre di Raffaele Lombardo

Riammesso il movimento Mpa
Ancora incerta la sorte di Mauro

Escluso dall’Udc Buttiglione. L’on Peppe Drago passa al 3°posto Foto Corrierediragusa.it

Tre soluzioni per recuperare Giovanni Mauro (nella foto). A prescindere dal colloquio avvenuto fra l’ex senatore e Angelino Alfano, del quale non giungono notizie, secondo voci abbastanza fondate il Pdl sta facendo di tutto in queste ore per recuperare Mauro e non farlo andare verso l’Mpa. La situazione rimane ancora incerta e qualche canidato è con il fiato sospeso

La prima soluzione è la promessa seria di un posto di sottogoverno, più o meno come la «Federico II» che era stata data a Nino Minardo. Incarico che impegna meno fatiche, consente di avere pochi oneri e tanti onori. Ma Mauro, sangue vittoriese nelle vene, senza competizione soffre: un politico del suo calibro è abituato all’arena da combattimento, allo scontro elettorale e al confronto con alleati e avversari. Perdere e vincere fa parte della vita, ma uscire di scena senza lottare, essere messo da parte come un vecchietto in quiescenza all’età di 45 anni, dopo aver contribuito ad affondare anticipatamente il governo Prodi su ordine degli stessi mandanti che una settimana fa l’hanno tolto dalla lista per il Senato, brucia.

Chissà se il senatore ha sofferto di più quando ricevette l’ordinanza di custodia cautelare nell’agosto del ?98 oppure quando gli hanno comunicato che Silvio e Gianfranco gli avevano fatto la «carognata». A lui, il vero fondatore del partito «azzurro» a Ragusa, il primo vero luogotenente del cavaliere della Sicilia orientale nel lontano 1994!

La seconda soluzione è il recupero nella lista per le regionali con il Pdl. Serve il sacrificio di Mommo Carpentieri, che tornerebbe ad amministrare la Provincia con Franco Antoci, e mettere Mauro in lista con Innocenzo Leontini e Carmelo Incardona. 50 mila voti di lista assicurati e due seggi pieni. Con lotta al calor bianco fra Leontini, Mauro e Incardona, il quale su Vittoria beneficerebbe anche della bonomia di Riccardo Terranova, nemico giurato di Leontini e Mauro. La pace scoppierebbe ad elezioni vinte: con Mauro o Leontini assessori di Raffaele Lombardo.

Terza soluzione, valida fino alle 16 di venerdì, ma anche la meno verosimile. Giovanni Mauro accetta l’asilo politico offertogli dall’Mpa e tenta con il gabbiano bianco la chance della lista e poi quella amministrativa. Questione di ore e sapremo verso dove porta il cuore di Giovanni Mauro.
Nel frattempo si è appreso che la lista del movimento Mpa è stata ammessa nella circoscrizione della Sicilia Orientale. Mentre ne sono state escluse due che non potranno partecipare alla competizione del 13 e 14 aprile.
Novità anche nell´Udc. E´ stato escluso Rocco Buttiglione perchè mancava un certificato e pertanto l´on Peppe Drago passa in terza posizione nella lista.
Oggi a Catania i funerali del padre dell´on Raffaele Lombardo, scomparso per una grave malattia.

Mommo Carpentieri Innocenzo Leontini Carmelo Incardona
Gianfranco Micchichè