Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 604
RAGUSA - 27/03/2012
Politica - IL capogruppo Pdl all’Ars a tutto campo sulla politica provinciale e le prossime amministrative

Leontini: "Salvi fondi Ibla. A Pozzallo con il Pd, Dipasquale dove vai?"

Il sindaco di Ragusa ribatte: "Invece di preoccuparsi per Territorio pensi ai tanti che vanno via dal Pdl"
Foto CorrierediRagusa.it

Si allarga il solo tra Innocenzo Leontini (nella foto) e Nello Dipasquale. Il primo non è stato certo tenero con il sindaco di Ragusa e leader dell’associazione Territorio a proposito delle scelte di quello che, almeno formalmente, considera ancora un compagno di partito, il secondo ribatte a muso duro al capogruppo Pdl all’Ars.

Dice Di Pasquale a proposito della decisione di candidare esponenti di Territorio alle prossime amministrative: «Invece di occuparsi di Territorio, Leontini si dovrebbe preoccupare della fuoriuscita di diversi esponenti del Pdl verso la nostra associazione, ad esempio a Santa Croce, e dell´atteggiamento del partito a Pozzallo, con decisioni calate dall´alto senza alcun confronto».

E proprio su Pozzallo Innocenzo Leontini ha voluto fare chiarezza nel corso della sua conferenza stampa, incentrata sui fondi della legge su Ibla ma che ha toccato tutti i temi più scottanti sul tappeto: «Il quadro politico a Pozzallo è di per sé già originale. Ci sono alleanze spurie, candidati provenienti da altri partiti, totali cambi di rotta. Abbiamo preferito rispondere all´appello ai moderati di Ammatuna, che, tra l´altro, ricalca l´attuale schema nazionale, che vede il Pdl ed il Pd su posizioni comuni. Di fatto non potevamo lasciarci impallinare senza intervenire. Non siamo in difficoltà e siamo presenti ovunque; a Monterosso Almo con il duo Pagano-Benincasa, a Chiaramonte, Santa Croce e Giarratana con la candidatura al femminile di Michela Frasca».

Ma è sui fondi su Ibla che Loentini rivendica il suo ruolo decisivo all’Ars: « Ho difeso gli interessi del territorio, nonostante il governo regionale non avesse predisposto alcuna somma». Un risultato favorevole ottenuto nonostante la decisa contrarietà del collega del Pd, Elio Galvagno, che reclamava fondi analoghi per Enna, e la riduzione delle somme destinate alla legge: «Nonostante la revisione delle somme considero un atto eroico il mantenimento delle risorse previste. Se qualcuno preferisce manifestare ingratitudine, nonostante l´evidenza dei fatti, non posso certo impedirlo».

La stoccata a Nello Dipasquale è chiara ed evidenzia il distacco tra i due esponenti ma il sindaco non vuole farsi tirare nella polemica e chiosa: «Eventuali ringraziamenti, che non ho mai negato, li riservo a dopo l´approvazione in aula dell´emendamento. Solitamente preferisco esprimermi sui fatti. Attendo l’approvazione della legge finanziaria».