Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 715
RAGUSA - 23/12/2011
Politica - Maria Teresa Tumino si è dimessa dopo appena sei mesi di incarico

Tasca evergreen: Dipasquale l´ha nominato assessore

Al posto del consigliere di Ragusa Grande di Nuovo entra Mario Chiavola
Foto CorrierediRagusa.it

Esce Maria Teresa Tumino, entra Michele Tasca (nella foto: al centro). Si è consumato così il primo avvicendamento nella giunta di Nello Dipasquale dal momento del suo insediamento nel giugno scorso.

E’ stato un ricambio annunciato da tempo perché la Tumino, titolare della delega al Bilancio, ha manifestato l’intenzione di dedicarsi alla propria professione dopo avere dato una mano al sindaco e perché Michele Tasca era ormai in crisi di astinenza da assessorato. Da venti anni e più a galla Michele Tasca, già assessore alla Polizia Urbana, ha consumato prima un altro strappo per arrivare alla corte di Nello Dipasquale.

E’ stato infatti eletto nelle liste del Pdl ma a giugno, quando ha capito che sarebbe stato lasciato fuori dai giochi, ha accelerato il passaggio nel Gruppo Ragusa Grande di Nuovo che fa capo proprio al sindaco. Tasca, ma anche il sindaco, hanno raggiunto così due obiettivi; consentire a Mario Chiavola, primo dei non eletti nel Pdl, di entrare in consiglio; anche Chiavola infatti è stato attratto dal gruppo Ragusa Grande di Nuovo rafforzando ulteriormente il sindaco che conta oggi su dieci consiglieri tutti «monomarca» Dipasquale. A Tasca non andrà solo la delega al Bilancio della Tumino ma anche quella ai cimiteri ed ai trasporti pubblici. Per il Pdl la nomina di Tasca ad assessore è la conferma di uno strappo ormai chiaro tra il sindaco ed il suo (ex?) partito.

Tasca è stato sempre in prima fila alle riunioni di Territorio e non fa mistero che la sua permanenza nel Pdl è ormai archiviata. Tutta da vedere l’evoluzione politica della vicenda. Viene infatti da chiedersi fino a che punto e fino a quando Nello DiPasquale potrà continuare a giocare con due mazzi di carte e scegliere quello che più gli aggrada a seconda delle circostanze. Il prossimo passaggio è ora la nomina del vicepresidente del consiglio comunale, carica prima detenuta da Michele Tasca, con Gianpiero D’Aragona e Emanuele Di Stefano in pole position.


VERGOGNA
27/12/2011 | 16.02.18
Daniele

VERGOGNA VERGOGNA VERGONA VERGOGNA!!!!


Via i competenti!
26/12/2011 | 14.27.21
Pensionata

La dottoressa Tumino sicuramente era troppo competente per fare l´assessore... Se il sindaco si circonda di ignoranti emerge meglio. Poveri noi...


MAGNA MAGNA!
24/12/2011 | 15.13.13
Tassato

Gira e rigira rivediamo sempre le solite facce in tutte le salse...speriamo non facciano indigestione!Buon appetito!