Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 952
RAGUSA - 04/12/2011
Politica - Il congresso del partito riconferma Antoci alla presidenza e Lavima segretario provinciale

L´Udc vuole il 3° polo, Leontini pretende chiarezza

Il gioco delle alleanze è stato il tema di un dialogo a distanza

D’Alia vuole il terzo Polo e Leontini vuole subito chiarezza. Il gioco delle alleanze è stato il tema di un dialogo a distanza tra Giampiero D’Alia, capogruppo Udc al Senato, a Ragusa per il congresso provinciale del partito, ed Innocenzo Leontini, coordinatore provinciale Pdl.

Leontini ha toccato nella sua conferenza stampa i temi più scottanti del momento quali la crisi di Scicli e Comiso che vede il Pdl sulla graticola. C’è anche il nodo Territorio, la formazione culturale di Nello Dipasquale, sulla quale Leontini non ha affondato, almeno per il momento il coltello visto che ci sono ben altri argomenti scottanti sul tappeto. A cominciare dal rapporto con l’Udc.

«Ci dicano con chi vogliono andare – ha detto Lentini – Abbiamo fatto alleanze con l’Udc per dieci anni in questa provincia e non vedo perché non si debba continuare così. Se ci sono altre programmi lo si dica». Giampiero D’Alia ha risposto in modo chiaro al coordinatore Pdl gelandone forse le aspettative. «L’Udc è impegnato nella costruzione del terzo Polo, con Fli, Api, Mpa, e da qui parte un progetto di dialogo politico che mette al centro i territori.

Non siamo di destra ma una forza di centro. Con la fuoriuscita di Saverio Romano dal partito la componente di destra non esiste più. Siamo un partito centrista, che in questa provincia è ancora in grado di esprimere un candidato credibile alla presidenza di viale del Fante. I sondaggi ci danno in crescita, anche nei territori in cui non siamo alleati col Pdl. Segno che l’Udc piace perché ha una propria, autonoma, dignità».

Sull’appoggio alla giunta Lombardo a Palermo D’Alia non si è lasciato pregare per un commento: «Nessuno imbarazzo per l’intesa con Lombardo; siamo gli unici che lo abbiamo sostenuto nel 2008. Occorre però uscire dall’impasse attuale, serve un nuovo governo, con maggiore spessore politico». Il congresso ha poi confermato Franco Antoci alla presidenza e Pinuccio Lavima quale segretario provinciale del partito.