Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Luglio 2018 - Aggiornato alle 18:40
RAGUSA - 22/10/2011
Politica - Riunione dei coordinatori con il gruppo consiliare e gli assessori di palazzo del Fante

Pdl provincia: in bilancio no a sprechi per feste e sagre

Linea di rigore sui conti e per le allenze si pensa al Terzo Polo su base provinciale

Il Pdl vuole stringere la cinghia alla provincia. Con il prossimo assestamento di bilancio ci sarà solo spazio per servizi e spese essenziali; niente soldi per feste, sagre, rappresentanza, e quanto di effimero ci potrà essere. La linea è stata definita nel corso di una riunione cui ha partecipato tutto il gruppo consiliare a Viale del fante e gli assessori in giunta insieme ai coordinatori Innocenzo Lentini e Nino Minardo.

Spiega il parlamentare nazionale: «E’ stato concordato che gli amministratori ed i consiglieri avalleranno solo provvedimenti che siano indirizzati nell´ottica del risparmio, anzi del massimo rigore. Ciò per preservare e continuare a garantire la massima funzionalità ed efficacia di tutti i servizi essenziali: da quelli sociali, a quelli inerenti alla pubblica istruzione ed all´università che, peraltro, riguardano settori guidati proprio dai nostri assessori». Si è parlato anche di politica nel corso della riunione ed entrambi i coordinatori hanno ribadito l’intenzione di fare gruppo insieme al Terzo Polo, Pid, Udc, FdS, Fli, sulla falsariga di quanto sta già avvenendo a palazzo del Fante.

Dice ancora Nino Minardo: «Abbiamo verificato la fattibilità di tale comune cammino per quanto riguarda la città di Scicli ed è probabile che già lunedì prossimo ci si possa confrontare per allargare tale intesa ad altre realtà, in primis alla Provincia, ma anche in quei comuni dove nella prossima primavera si terranno le consultazioni amministrative. Il Pdl, in questo ambito, ha svolto un ruolo centrale e vuole continuare a rivestirlo insieme ad una coalizione compatta ed omogenea».