Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1354
RAGUSA - 07/08/2011
Politica - Documento congiunto delle due anime del partito, apertura a Gianni Battaglia

Calabrese e Massari a braccetto per un Pd più unito

"Il nostro comune impegno è solo all’inizio e non è assolutamente chiuso, in quanto l’apertura e la predisposizione al dialogo verso le altre aree del partito deve continuare sempre per il bene del Pd"
Foto CorrierediRagusa.it

Peppe Calabrese (nella foto) e Giorgio Massari si stringono la mano in attesa del’abraccio con Gianni Battaglia. In casa Pd c’è voglia diunità e due delle tre anime del partito hanno fatto un passo avanti in attesa che anche Gianni Battaglia ed i suoi amici si ricompattino.

Peppe Calabrese e l’ex sindaco Massari hanno scritto un documento quanto più chiaro possibile: «In vista di un futuro dialogo sempre più proficuo si sono riunite l´area che fa riferimento al segretario cittadino Peppe Calabrese, nonché a Sandro Tumino, Gianni Lauretta, Nanny Frasca e Riccardo Schininà, con l´area che fa riferimento a Giorgio Massari, nonché ad Elio Accardi, Pippo Dragonetti e Vincenzo Cascone. Dopo un´ampia e articolata discussione, le due componenti del partito hanno convenuto sulla necessità di dare inizio ad un percorso che prepari il Pd ragusano ad essere quanto più unitario possibile, consapevoli degli importanti impegni elettorali che si avvicinano.

L´attuale segreteria ha ringraziato la componente Massari per l´atteggiamento propositivo, anche se a volte critico, assunto in questi mesi nei confronti della maggioranza del partito, invitandola a considerare chiusa la fase congressuale ed a guardare al futuro del partito con spirito unitario e con la consapevolezza che il Pd è già oggi una forza politica di primaria importanza e che lo sarà ancora di più solo se si riuscirà a superare le divisioni interne, lavorando tutti insieme per il bene della città.

Il Pd interpreta così il suo ruolo in città: «Il partito a Ragusa deve svolgere un´opposizione chiara, netta e propositiva, specialmente in questa fase storica in cui il centrodestra è in una fase di declino a tutti i livelli, creando anche in città un´alternativa credibile». A conclusione del documento l’appello a chi, Gianni Battaglia, non è ancora parte di questo nuovo percorso: «Il nostro comune impegno programmatico e gestionale è solo all´inizio e non è assolutamente chiuso, in quanto l´apertura e la predisposizione al dialogo verso le altre aree del partito deve continuare sempre per il bene del Pd tutto».