Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 838
RAGUSA - 03/08/2011
Politica - E’ stato il primo dei non eletti nella lista Pdl e si avvicina a Ragusa Grande di Nuovo

A Mario Chiavola non piace il coordinatore Pdl Ilardo

"Sono profondamente perplesso per le modalità con cui si è pervenuti alla nomina del coordinatore comunale del capoluogo".

A Mario Chiavola non piace la nomina di Fabrizio Ilardo a coordinatore comunale del Pdl.
Chiavola è stato il primo dei non eletti della lista del Pdl al Consiglio comunale e si avvicina ad una delle liste che hanno sostenuto Nello Dipasquale, Ragusa Grande di Nuovo di Ragusa e si dice "profondamente perplesso per le modalità con cui si è pervenuti alla nomina del coordinatore comunale del capoluogo. Prendo atto di come, a dispetto delle dichiarazioni di intenti in cui si volevano esaltare le pratiche di democraticità di questo partito - spiega Chiavola - ancora una volta si è arrivati a definire una nomina, in questo caso quella del coordinatore comunale di Ragusa, senza alcun confronto con la base. Una circostanza che, pure stavolta, facendo seguito a quanto era già accaduto in campagna elettorale, crea numerosi disagi sulla circostanza di poter continuare a fare politica in questo partito in maniera produttiva.
Voglio però precisare che mi rispecchio nei valori sani del Pdl e che approvo la leadership di Angelino Alfano il quale ha spiegato a chiare lettere che intende puntare - aggiunge Chiavola - sul partito degli onesti. Speriamo proprio sia così. Al momento, però, non comprendendo le dinamiche con cui vengono scelti e nominati i coordinatori comunali, con tutto il rispetto per Fabrizio Ilardo sulla cui figura non ho alcunché da eccepire, ho deciso di abbandonare il Pdl.
Continuerò, comunque, a fare politica restando accanto ad una delle liste civiche espressione della maggioranza e che, durante la scorsa campagna elettorale, hanno ottenuto grandi risultati. In particolare, sarò vicino alla lista Ragusa Grande di Nuovo".