Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 743
RAGUSA - 11/01/2008
Politica - Ragusa - Dopo la sospensione decisa dal Tar

Ricorso elezioni alla provincia:
la palla alla Corte Costituzionale

Il massimo organo si pronuncerà entro sei mesi Foto Corrierediragusa.it

Il Presidente del Tribunale amministrativo regionale di Catania Zingales ha sospeso il ricorso presentato da Gino Calvo del Partito Repubblicano Italiano volto all’annullamento delle elezioni della scorsa primavera. La richiesta era scaturita dall’esclusione all’ultimo minuto della lista presentata da partito, in riferimento alla quale erano state ravvisate delle presunte irregolarità in sui tempi massimi di presentazione, che furono comunque rispettati, come accertato in seguito.

Il Presidente del Tar ha sollevato un quesito alla Corte Costituzionale, avendo ravvisato un fumus di fondo nel ricorso del Pri, riconducibile alla libertà d’espressione degli elettori che in qualche modo, con l’esclusione della lista del partito, sarebbe stata compromessa.

Sarà dunque la Corte Costituzionale, massimo organo decisionale in casi del genere, a pronunciarsi entro i prossimi sei mesi, dopodiché il Tar deciderà nel merito. Soddisfazione è stata espressa dagli avvocati di Calvo e quest’ultimo per la decisione del Tar di sollevare il quesito costituzionale.