Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 766
RAGUSA - 18/04/2011
Politica - Ragusa: il sindaco uscente si difende dagli attacchi del centro sinistra

Dipasquale contro il centro storico? Tutte balle!

Il primo cittadino ha invitato «a guardare ai fatti e a quello che si sta facendo»

L´amministrazione Dipasquale ha "affossato" il centro storico di Ragusa superiore? E’ solo una bugia spudorata del centro sinistra perché solo il sindaco Dipasquale ha avviato incisive azioni di recupero della parte antica della città superiore per non parlare di Ibla.

Nello Dipasquale si è sentito in dovere di difendere il positivo lavoro di cinque anni in tema di centri storici e, in particolare, di quello dei tecnici dopo gli attacchi di Sergio Guastella e Peppe Calabrese. Nello Dipasquale, ha invitato «a guardare ai fatti e a quello che si sta facendo» ed ha evidenziato come negli ultimi cinque anni la popolazione nel centro storico è cresciuta da 17 mila 250 unità, a 19 mila di cui 750 extra comunitari: «Io ho fatto fuggire la gente dal centro storico?

Per la verità, ciò è avvenuto negli anni ´80 e ´90. Ora, invece, grazie anche al Piano particolareggiato, la riporteremo. Perché il Ppe non è stato fatto prima? Perché abbiamo dovuto pensarci noi, contemplando, al suo interno, anche i piani costruttivi per il centro storico? Abbiamo acquisito il teatro Marino ed entro fine mese sarà presentato il progetto definitivo di recupero; si è fatto il restyling di villa Margherita; è all´Urega, pronto per andare in gara, il progetto di recupero via Roma, mentre stiamo pensando già a "rivisitare" il tratto che va da corso Italia alla Rotonda. E poi, i parcheggi e piazza San Giovanni. Cosa hanno fatto le amministrazioni degli ultimi 20 anni? Cosa ci avevano lasciato se non il nulla? Chi dice il contrario mistifica solo la realtà».

Il sindaco uscente ha quindi posto l´accento su Ibla: «Si è continuato nell´opera avviata, ma qualcuno che vorrebbe recuperare le abitazioni di modesto valore, ci ha criticato perché si è data priorità ad acque, fogne ed energia elettrica. Si sono ridotte le perdite d´acqua al 10%. Per i recuperi edilizi, entro il 2011 sarà esaurita la vecchia graduatoria ed i 330 mila euro iscritti a bilancio sono sufficienti; crediamo nella nuova circonvallazione per tanti motivi e siamo sicuri che si potrà fare senza impattare sulla vallata. Per la chiesa della Bambina, dopo la trattativa che ho condotto personalmente con i proprietari, siamo in attesa della stima che è stata affidata all´Agenzia del territorio».

Quanto ai finanziamenti della legge su Ibla, Dipasquale ha una certezza: «Ho fatto un "contratto" con Lombardo il 27 marzo del 2008, ho salvato i fondi nel 2009, messi a rischio dal subdolo emendamento del deputato Colianni. Ho risalvato il finanziamento triennale nel 2010, ottenendo 750 mila euro in più l´anno.