Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 865
RAGUSA - 06/04/2011
Politica - Ragusa: accordo raggiunto, Forza del Sud sosterrà il sindaco uscente alle amministrative

Nello Dipasquale e Giovanni Mauro a braccetto alle elezioni

Il movimento di Miccichè avrà un assessorato pesante o la presidenza del consiglio in cambio del sostegno

Scusate è stato solo un equivoco. E per chiarire tutto Nello Dipasquale offre su un piatto d’argento una delega assessoriale o la presidenza del consiglio a Forza del Sud. Né più né meno di quello che aveva chiesto Giovanni mauro per evitare che la costola del Pdl siciliano candidasse un proprio uomo, in questo caso lo stesso Mauro, a sindaco in contrapposizione a Dipasquale. Il sindaco uscente ha disinnescato la mina in tempo utile prima che scoppiasse e tra Pdl e Fs è tornato il sereno con la benedizione di Gianfranco Miccichè che da Roma ha dato il via libera all’accordo.

Giovanni Mauro ed i suoi parteciperanno alle elezioni di fine maggio con una loro lista e porteranno acqua al mulino di Di Pasquale il quale annuisce a e ringrazia. FdS vede riconosciuto il suo ruolo, non sarà più nelle vesti di Cenerentola come dice Nello Di Pasquale nel suo comunicato: « Il chiarimento è stato possibile perché alla base di tutto esiste la reale convinzione che l’unità della coalizione che mi ha sostenuto in questi cinque anni, che mi sostiene e che mi continuerà a sostenere per i prossimi, è sicuramente il valore aggiunto e l’obiettivo principale che abbiamo e che dobbiamo sempre perseguire. Abbiamo chiuso anche il programma che presenteremo agli elettori della città giorno 9 aprile alle ore 18,30 alla Camera di Commercio. Fermo restando le indicazioni che abbiamo già dato per il primo turno, e fermo restando che la presenza nella futura Giunta di governo è collegata all’effettiva rappresentanza consiliare, Forza del Sud parteciperà non da Cenerentola di questa coalizione ma da attore protagonista per quello che sarà il governo della città, potendo contare o con una posizione in Giunta o con la massima carica del Consiglio comunale».

Il sindaco uscente si avvia dunque con tutto il centro destra a combattere la sua battaglia elettorale con ben dieci liste al suo fianco e trecento candidati mentre nel campo avversario ci saranno le tre liste per Salvatore Battaglia di Mpa per un totale di 90 candidati per le sette del centro sinistra che schiera 210 aspiranti ai trenta seggi di palazzo dell’Aquila.