Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 811
RAGUSA - 03/04/2011
Politica - Ragusa: acque agitate anche nel centrosinistra

Idv è pronta a rompere l´alleanza se il sindaco Nicosia s´accorda con Mpa

C’è fibrillazione fra Idv e Pd. Iacono stronca le voci di un possibile accordo fra Nicosia e Tumino. «Non siamo disponibili a nuovi laboratori o giochi di prestigio. Noi alternativi a Mpa e Udc»
Foto CorrierediRagusa.it

Scosse telluriche, per ora di lieve entità, anche nel centrosinistra. Italia dei valori è pronta ad abbandonare l’alleanza con la giunta vittoriese. Da subito e per il futuro prossimo, cioè le elezioni locali. In base alle direttive che il portavoce nazionale Leoluca Orlando ha gridato in faccia al sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia, all’assessore Giuseppe Malignaggi e al consigliere comunale Fabio Prelati, il vice coordinatore regionale Giovanni Iacono (foto) "avvisa" la giunta di Vittoria: «Niente laboratori o giochi di prestigio con l’Mpa e l’Udc. Noi politicamente siamo alternativi all´Mpa e all´Udc, che riteniamo tra i principali responsabili delle gravissime condizioni di sottosviluppo economico e sociale della Sicilia".

Un fulmine nel primo vero giorno di caldo primaverile? Può darsi, ma Idv non è disposta a consentire disomogeneità d’azione sul territorio. Su Vittoria è bastato un leggerissimo feeling scoppiato nei giorni scorsi fra Mpa e Pd, favorito dalle pregiudiziali di Giuseppe Tumino, subito accolte da Giuseppe Nicosia, per mettere in fibrillazione i due storici alleati vittoriesi.

"Ho appreso dagli organi di stampa – esordisce Giovanni Iacono- di un dialogo a Vittoria con l´Mpa e non ho capito se anche con l´Udc. Se il tutto si limita ad un impegno etico dei candidati a sindaco a dare incarichi solo sulla base di criteri meritocratici, non possiamo che esserne felici. Altre dichiarazioni del sindaco, quali il "continuare a dialogare e collaborare con l´Mpa a livello regionale" penso si riferiscano ai normali rapporti Istituzionali che ogni sindaco intrattiene con la Regione, se fosse diversamente noi non ci saremmo di certo!»

Insomma, se si concretizza l’accordo Pd-Mpa a Vittoria, gli amministratori di Idv possono cominciare a presentare le dimissioni dalla giunta. Orlando alla convention di presentazione del candidato Sergio Guastella a Ragusa ha fatto lo «spelling» per farsi capire meglio. Giovanni Iacono, in stretto contatto con Palermo ha l’obbligo di monitorare tutte le alleanze strategiche delle ultime ore e di impedire che in tali accordi ci sia anche Idv.

«Noi siamo alleati a Vittoria con Nicosia, ma non con l´Mpa. Non ritengo che questa ipotesi sia all´ordine del giorno, perché Italia dei valori si presenta agli elettori con programmi chiari e definiti ed alleanze altrettanto chiare e trasparenti; pertanto non siamo in alcun modo interessati a "laboratori" e giochi di prestigio».