Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 947
RAGUSA - 30/01/2011
Politica - Ragusa: dopo l’ esito del vertice autonomista il sindaco dichiara chiusa l’esperienza con Mpa

Lombardo a Ragusa e Vittoria: "Niente appoggio a Dipasquale e Incardona"

Visita lampo in casa Arezzo e nella segreteria di Riccardo Minardo a Vittoria per indicare la via dell’autonomia nella scelta dei candidati. La risposta di Dipasquale: "Con Mpa rapporto chiuso, vado avanti con chi manifesta rispetto e coerenza"
Foto CorrierediRagusa.it

Pollice verso di Mpa. Non ci sono spazi per Nello Dipasquale perchè ottenga l’appoggio di Raffaele Lombardo (nella foto con Riccardo Minardo) alle prossime amministrative. Ognuno andrà per la sua strada e la contesa si annuncia già accesa. E neanche a Vittoria, dove il governatore s´è recato per dire al comitato del partito l´utilità di presentare un proprio candidato che non sia il rappresentante del Pdl. Fra i tanti nomi, oltre a quello di Salvo Barrano (Udc), anche Franca Campanella, direttore didattico, espressione della società civile.

Il sindaco, apprese le notizie rimbalzate dal vertice degli autonomisti, ha dichiarato chiusa la sua esperienza amministrativa con Mpa e con i suoi esponenti. Dice Dipasquale " Mi avvarrò del prezioso contributo di chi crede nel progetto di sviluppo che da anni mando avanti per la città di Ragusa. In molti hanno già dimostrato di volermi appoggiare in questo percorso; mi circonderò solo di chi manifesta coerenza e rispetto".

Il leader Mpa è stato chiaro nella riunione tenuta oggi pomeriggio a Ragusa insieme ai suoi più stretti collaboratori: a casa di Mimì Arezzo c’erano anche Riccardo Minardo, Tonino Solarino e Gianni Distefano. Il ragionamento di Lombardo è stato chiaro: il sindaco di Ragusa è espressione ufficiale del Pdl ed Mpa non può appoggiare chi a Palermo fa la guerra al governo Lombardo- leggasi Innocenzo Leontini,primo sponsor di DiPasquale; anzi agli occhi di Mpa Nello Dipasquale ha dichiarato a più riprese la sua «orgogliosa appartenenza politica al partito di Berlusconi» e questo lo rende irricevibile dagli autonomisti che sia a Roma sia a Palermo sono schierati contro il Pdl.

Anche su temi strettamente locali Mpa e Pdl la pensano diversamente; è il caso del Parco degli Iblei, del piano paesaggistico e della gestione del territorio in genere. «Sul piano politico – ha detto Raffaele Lombardo- Mpa lavora per il progetto politico del nuovo polo che a livello regionale e nazionale è alternativo all´attuale PDL e al suo leader». Porte chiuse dunque e Dipasquale dovrà fare a meno di Mpa ma anche dell’Api che si trova sulle stesse posizioni autonomiste. Nel nascente Terzo Polo c’è tuttavia una grana rappresentata dalla fuga in avanti di Udc e Fli che hanno dichiarato di stare con il sindaco uscente.

Mpa non ha tuttavia abbandonato gli altri due partiti del Terzo Polo e su questo livello è più possibilista e dialogante. Ci sarà un confronto unitario tra i quattro componenti del Terzo Polo domenica prossima per deliberare in tema di alleanze e candidature. Tutti gli iscritti, e non solo i vertici, sono stati chiamati a dire la loro ma il caso Ragusa per il Terzo Polo rischia di esplodere perché Fli ed Udc hanno fatto già le loro scelte; in Fli tuttavia la prima spaccatura tra Fabio Granata e la base è già venuta a galla e siamo solo all’inizio.

LA RISPOSTA DI NELLO DIPASQUALE
"Ho chiuso l´esperienza amministrativa e di collaborazione con il movimento e i suoi membri


Appena Raffaele Lombardo ha lasciato Ragusa per recarsi a Vittoria, il sindaco del capoluogo ha dettato una nota alla stampa con la quale definisce conclusa l´esperienza con Mpa. "Alla luce di quanto emerso dall´incontro che il presidente della Regione Raffaele Lombardo ha tenuto con i vertici comunali e provinciali del Movimento per l´Autonomia- dice Dipasquale- rendo noto che considero definitivamente conclusa l´esperienza amministrativa e di collaborazione con il movimento e con i suoi membri.
Proseguirò nella mia campagna elettorale avvalendomi del prezioso contributo di chi crede nel progetto di sviluppo che da anni mando avanti per la città di Ragusa. In molti hanno già dimostrato di volermi appoggiare in questo percorso e, come già detto in precedenza, mi circonderò solo di chi manifesta coerenza e rispetto".