Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1003
RAGUSA - 15/01/2011
Politica - Ragusa:Italia dei valori boccia la politica dei due forni

Destra o sinistra purché si vinca? "No" di Iacono

E’ scattata la corsa alle strane e migliori alleanze, alle puntate su più tavoli in modo da centrare la vittoria o col centrodestra o col centrosinistra Foto Corrierediragusa.it

No alle alleanze trasversali, che ai tempi della Prima Repubblica si chiamava dei teoria dei «due forni». Il monito è del vice coordinatore regionale di Italia dei valori Giovanni Iacono (foto). Sono sempre più ricorrenti le voci secondo le quali alcuni partiti nel dare corso a una sorta di pratica delle alleanze spregiudicate pur di stare sempre al potere, siano disposti ad allearsi con il centro destra a Ragusa e con il centrosinistra a Vittoria, i due comuni dove si voterà prima dell’estate.

"Da notizie di stampa- scrive Giovanni Iacono, che proprio in settimana ha ricevuto il prestigioso incarico di numero 2 del partito in Sicilia (dopo Fabio Giambrone) sembra emergere che qualche partito ritiene di poter fare alleanze con il centro sinistra a Vittoria e con il centro destra a Ragusa. Una sorta di gioco, di scommessa, una puntata da bookmakers a costo zero di avvicinamento ai possibili vincitori. A noi non piace la "politica" dei tanti forni. Italia dei Valori farà alleanze chiare e trasparenti su programmi condivisi e con soggetti politici di area riformista seri e coerenti alternativi agli "scommettitori" che hanno ridotto l´Italia e la Sicilia ad avere una persona su tre disoccupata e un giovane su due senza alcuna speranza di occupazione".

Idv propone candidatura di Giovanni Iacono, che si riserva di accettare
Italia dei valori tiene il mazzo delle carte del centrosinistra. Nell’attesa che il Pd trovi il so autorevole nome da proporre come anti-Dipasquale, nelle more che si verifichi la vera disponbilità di Sergio Guastella, avvocato, già consigliere comunale, il coordinamento cittadino di Idv ha individuato in Giovanni Iacono, «la candidatura da offrire alla coalizione di centro sinistra per un percorso di primarie aperte alla Città. Candidatura autorevole e capace che in questi anni ha dimostrato l´impegno costante e determinato nella libertà e onestà di pensiero, opposta alle scelte opportunistiche di potere e degli interessi particolaristici e al servizio pieno alla propria città e al territorio>.

Dopo il lungo applauso dell’assemblea, quale testimonianza del riconoscimento dell’attività politica del coordinatore, Iacono nel ringraziare tutti ha detto di «essere lusingato per la manifestazione di stima ed affetto che tante persone gli hanno espresso e gli stanno esplicitando ogni giorno per una responsabilità di così alto servizio e impegno, riservandosi di decidere ai primissimi giorni della settimana prossima e comunque dopo il Coordinamento regionale del partito convocato, in prima seduta, domenica 16 gennaio che tratterà la questione delle elezioni amministrative a Ragusa e in altri comuni.»