Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1147
RAGUSA - 06/11/2010
Politica - Ragusa: difficile dire se e fino a quando la pax dentro il Pdl durerà

Nino Minardo e Innocenzo Leontini "marciano" assieme

Il presidente Franco Antoci ha preso atto delle richieste avanzate dal Pdl, che grazie al compattamento delle forze, è il gruppo più consistente non solo dal punti di vista numerico ma anche politico

Nino Minardo ed Innocenzo Leontini marciano insieme. Difficile dire se e fino a quando la pax dentro il Pdl durerà ma sta di fatto che i due parlamentari si sono presentati a palazzo del Fante per parlare del nuovo assetto della giunta Antoci. Il presidente Franco Antoci ha preso atto delle richieste avanzate dal Pdl, che grazie al compattamento delle forze, è il gruppo più consistente non solo dal punti di vista numerico ma anche politico. Il Pdl reclama il quarto assessorato che andrà ad aggiungersi quelli in atto detenuti da Carpentieri, Mallia e Mandarà. Certo l’ingresso di Salvatore Moltisanti, attuale capogruppo alla provincia. A cedere sarà l’Udc del presidente Antoci che alla luce della divisione con il Pdi dovrà far largo al Pdl.

L’indiziato ad uscire dalla giunta è l’attuale assessore alla Pubblica Istruzione Giampiccolo, che è entrato a suo tempo in giunta quale tecnico di fiducia del presidente. Con Antoci Leontini e Nino Minardo hanno parlato anche della presidenza del consorzio universitario che dovrebbe andare ad Fli e soprattutto delle future alleanze per le candidature a sindaco di Vittoria e Ragusa. Scontato l’appoggio a Dipasquale da parte di tutto il centro destra, Fli compreso, mentre a Vittoria, i finiani avranno il via a libera con Carmelo Incardona che sarà l’anti Nicosia.