Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 781
RAGUSA - 30/10/2010
Politica - Ragusa: positivo incontro fra l’Udc ragusano e amministrazione comunale

Udc e Dipasquale alleati anche per la prossima legislatura

Fidone, Angelica e sindaco si sono incontrati per rinnovare l’alleanza anche per le prossime elezioni amministrative
Foto CorrierediRagusa.it

Udc-sindaco Dipasquale, il rapporto continua anche per i prossimi 5 anni. I consiglieri comunali che compongono il gruppo dell´Udc al Consiglio comunale di Ragusa, Salvatore Fidone e Filippo Angelica (nella foto con il sindaco), si sono dichiarati anche per la prossima legislatura. Hanno incontrato il sindaco Nello Dipasquale per confrontarsi anche alla luce della fuoriuscita di alcuni consiglieri dal gruppo e per rilanciare il programma nell´ultimo squarcio di legislatura.

Le due componenti politiche hanno valutato positivamente i risultati ottenuti in questi 4 anni di sodalizio e anche per questo hanno deciso di rinnovarsi fedeltà per il futuro. Sono stati affrontati i temi più caldi in modo da dare risposte alla comunità. L´Udc ragusano è pronto a sostenere Dipasquale fin dalle prossime elezioni. "Abbiamo condiviso una candidatura per il sindaco Dipasquale cinque anni fa e con il nostro impegno-ha dichiarato il capogruppo Salvatore Fidone- abbiamo contribuito a cambiare questa città e a rendere più solide le basi di questo cambiamento affinché possa diventare duraturo nel tempo. Abbiamo sempre avuto le idee chiare sui bisogni della nostra comunità e sulla soluzione dei problemi dei cittadini. Riteniamo che il sindaco Dipasquale debba continuare ad interpretare questo progetto assieme a tutti noi.»

Fidone e Angelica ritengono inutili per la crescita le logiche di divisioni, frammentazioni, contrapposizioni, divergenze. «Ecco perché l´Udc è pronto a fare il proprio dovere- continua Filippo Angelica- L´Udc parteciperà in maniera concreta e fattiva al programma elettorale per definire tutti insieme le priorità su cui insistere».

Dobbiamo rimarcare il ruolo delle istituzioni locali rispetto al mondo imprenditoriale. Penso al presidente di Confindustria Giovani della Sicilia, Giorgio Cappello, quando dice che la burocrazia è un male da curare. Ha ragione, sono dell´idea che dobbiamo puntare tutto sullo snellimento delle pratiche aiutando le imprese a svilupparsi e a creare economia. E lo dico su tutti i fronti. Nel settore turistico, ad esempio, vanno sbattuti i pugni sul tavolo contro la Regione. Non è possibile che Ragusa, che sta vivendo una crescita dei flussi turistici e che ha predisposto un piano per ricevere le manifestazioni di interesse da parte di quanti intendono investire nel turismo, non può crescere perché c´è una Regione che prima fa un bando per milioni di euro e poi, all´ultimo momento lo ritira senza poi far sapere nulla sul futuro».