Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 903
RAGUSA - 20/09/2007
Politica - Il parlamentare sbatte la porta in faccia agli azzurri
Un primo passo verso il Movimento per l’Autonomia

Riccardo Minardo lascia
Forza Italia e si dichiara
indipendente

Lo seguono Enzo Scarso, Paolo Garofalo, Giorgio Cerruto, Luigi Cabibbo, Federico Mavilla e Pietro Barrera Foto Corrierediragusa.it

Riccardo Minardo (nella foto)ha fatto il grande passo. Dopo dieci anni lascia Forza Italia: Minardo ha rotto gli indugi dichiarandosi indipendente, dopo la clamorosa (anche se più volte ventilata) fuoriuscita dal partito di Berlusconi. A Montecitorio confluirà per il momento nel gruppo misto degli indipendenti.

In sede locale lo seguiranno quattro consiglieri comunali di Modica, il presidente del consiglio Enzo Scarso, gli ex assessori ed attuali consiglieri Giorgio Cerruto e Paolo Garofalo, Luigi Cabbibbo e l’attuale assessore ai servizi sociali Federico Mavilla.

A seguire Minardo anche i suoi uomini all’amministrazione provinciale tra cui l’ex assessore Piero Barrera. Minardo ha comunicato in queste ore la sua decisione con un comunicato ufficiale nel quale motiva la scelta solo in termini politici, non facendo riferimento alla diatriba tutta familiare con il nipote Nino.

Il parlamentare dice di non sentirsi più a suo agio in Forza Italia ma alla base c’è il mancato accoglimento della sua richiesta per due assessorati alla provincia in riconoscimento della sua forza elettorale e politica.

Per Minardo ed il suo gruppo questo sembra essere il primo passaggio verso l’ingresso in Mpa, dato ormai per scontato negli ambienti politici e dallo stesso leader autonomista Lombardo.

Vignetta disegnata da Angelo Ruta