Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 957
POZZALLO - 20/04/2010
Politica - Pozzallo: dopo lo sfratto del Csr dai locali comunali

Pozzallo: Pino Asta vuole sfiduciare il sindaco

Per il deputato regionale Ammatuna "Non possono essere le categorie più deboli e incolpevoli a rimetterci"
Foto CorrierediRagusa.it

Il consigliere d’opposizione Pino Asta (nella foto) intende sfiduciare il sindaco Peppe Sulsenti perché, a suo dire, quest’ultimo avrebbe disatteso gli impegni assunti con gli elettori, amministrando in maniera discutibile la cittadina marinara. Sulsenti può contare su una maggioranza di 10 consiglieri rispetto agli originari 15, e su questo fatto punta Asta per sfiduciarlo.

Sulsenti ha replicato in maniera piccata ad Asta, dichiarano che «se il consigliere riesce a raggiungere il numero minimo di 13 consiglieri per sfiduciarmi, buon per lui. In caso contrario – conclude il sindaco – Asta dovrebbe poi dimettersi, quantomeno per coerenza e per salvare la faccia».

Asta punta all’impeachment del primo cittadino dopo la vicenda dello sfratto dai locali di proprietà comunale del Csr, il centro servizi di riabilitazione per i diversamente abili, voluto proprio dalla giunta. Un fatto che ha suscitato altresì la reazione del deputato regionale Pd Roberto Ammatuna, secondo cui, qualunque motivo sia alla base di questa decisione del sindaco, «non possono essere le categorie più deboli e incolpevoli a rimetterci».