Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 966
POZZALLO - 30/08/2009
Politica - Pozzallo: promessi interventi risolutivi entro settembre per la struttura

Raffaele Lombardo a Pozzallo: "Il porto è una risorsa"

Tra gli argomenti trattati anche il rapporto con Berlusconi e Bossi
Foto CorrierediRagusa.it

Il sindaco di Pozzallo Peppe Sulsenti ha ricevuto sabato pomeriggio una visita di cortesia da parte del presidente della Regione Raffaele Lombardo, accompagnato dall´on Riccardo Minardo e da Pietro Barrera e accolto da un buon numero di esponenti politici della maggioranza in seno alla Civica Assise. Fra i tanti temi toccati dai presenti, a palazzo La Pira, il porto di Pozzallo è stato decisamente l’argomento più discusso del lungo pomeriggio di Lombardo a Pozzallo.

"Questa straordinaria risorsa – ha detto Lombardo riferendosi al porto – non può essere non essere utilizzata per lo sviluppo del territorio. Il porto si sblocca, in primis, dal punto di vista giuridico. La titolarità del porto non può non riguardare l’amministrazione e la comunità locale. I traffici da Malta, le prospettive commerciali, la potenzialità del diporto, credo che siano delle risorse che non possono essere sotto utilizzate. Quindi, da parte mia e da parte del sindaco Sulsenti, assicuro che, entro la fine di settembre, si dovrà chiudere questa vicenda perché si sappia chi cosa deve fare. Da lì, il costruire un nuovo molo sarà uno «step» imprescindibile per la collettività iblea e non solo".

Lombardo ha sollecitato l’arrivo di privati sia per il dragaggio del porto, definita "una vera «iattura» che finirà con la costruzione del nuovo molo di sottoflutto", sia per l’approdo degli stessi, funzionali alle prerogative di sviluppo della struttura.

Sul molo di sottoflutto, poi, Lombardo ha le idee chiare, soprattutto dal punto di vista delle tematiche finanziarie. "Se il Comune e la Regione – ha detto Lombardo – esercitano la titolarità sulla prospettiva del porto, se fondi Fas e privati sono una sola voce, il problema non è finanziario, bensì organizzativo. Me ne occuperò personalmente di questo aspetto, assieme al sindaco". E a tal proposito, il sindaco di Pozzallo, Sulsenti, andrà la prossima settimana a Palermo al fine di dettagliare, proprio dal punto di vista organizzativo, quali saranno le operazioni da effettuare per lo sblocco dell’annosa questione.

Crisi finanziaria dei Comuni, energia fotovoltaica, Lombardo ha «consigliato» al sindaco di impiantare pannelli fotovoltaici su tutte le ubicazioni comunali al fine di spendere meno di quanto si spende con l’energia elettrica. Turismo, una monografia da finanziare, 40 mila euro, sulla storia di Pozzallo. I rapporti con il premier Silvio Berlusconi, definiti dallo stesso Lombardo "tranquilli, al momento". Sul Partito del Sud, "C’è una Lega – ha detto Lombardo – che quotidianamente si fa rispettare a livello nazionale, non vedo perché noi dobbiamo essere da meno". Su Bossi, "Noi meridionali dovremmo avere una mobilitazione di coscienze – dice Lombardo – così come ce l’hanno al Nord quelli della Lega. Bossi fa il suo, a me tocca bilanciare l’azione di Bossi. Io, i piedi, non me li faccio pestare", hanno chiuso l’incontro con i giornalisti presenti presso la sede municipale.

Lombardo è andato via con alcuni libri sulla storia di Pozzallo, offerti dall’assessore comunale alla Cultura, Attilio Sigona. Lombardo si fermerà, in provincia di Ragusa, per la giornata di oggi dove visiterà alcune aziende agricole del modicano.

(Nella foto da sx Riccardo Minardo, Raffaele Lombardo, Giuseppe Sulsenti e Pietro Barrera)