Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1166
POZZALLO - 27/08/2009
Politica - Pozzallo: parla il neo assessore comunale ai lavori pubblici

Pozzallo: Carmelo Distefano traccia un primo bilancio

Tra gli obiettivi il monitoraggio delle scuole pubbliche, la valorizzazione del lavoro dei pescatori, la ripavimentazione delle strade e i finanziamenti per altre opere
Foto CorrierediRagusa.it

Delinea i suoi primi punti in agenda il neo assessore ai lavori pubblici Carmelo Distefano (nella foto), insediatosi qualche settimana fa e subito a lavoro al fine di consegnare quelle opere pubbliche che la città attende da tempo.

Il monitoraggio delle scuole pubbliche, la valorizzazione del lavoro dei pescatori con la posa di una struttura atta alla conservazione del pescato, la ripavimentazione delle strade che più necessitano di un nuovo manto stradale, i finanziamenti per altre opere. Sono questi gli obiettivi primari che si è prefissato il neo-assessore.

"Abbiamo già effettuato un giro di perlustrazione – dice Distefano – all’interno di alcune scuole e, nei prossimi giorni, avremo modo di verificare lo stato di salute degli altri plessi. Inoltre, ci sarà un incontro con la gente di mare di Pozzallo al fine di stipulare una convenzione con un’associazione per il punto di lavorazione del pescato e degli scarti con adeguate celle frigorifere, nel lato est del porto piccolo. In questo modo, verrà maggiormente valorizzato il lavoro dei pescatori, i quali, fino ad oggi, non hanno una struttura dove poter lavorare e conservare il pescato. Ci tengo a precisare che questa struttura non ha avuto bisogno del finanziamento della Cassa Deposito e Prestiti, ma che il tutto sarà finanziato grazie ad alcuni fondi regionali, non aggravando il bilancio comunale".

E a proposito di Cassa Deposito e Prestiti, Distefano tende a smorzare la polemica su alcuni presunti finanziamenti che non sarebbero arrivati nelle casse comunali. "Nulla di più falso – asserisce Distefano – I due progetti sono quelli relativi al progetto del cine Giardino e della villa Tedeschi (per l’importo rispettivamente di 1 milione e 300 mila euro e di 550 mila euro), i quali, nel 2006, sono stati esclusi per questioni di dicitura sul plico. Un’inezia che brucia sulla pelle della nostra comunità. L’amministrazione precedente non presentò alcun ricorso avverso, come fecero gli altri Comuni, ed oggi sono uscite le graduatorie definitive. Il cine Giardino, alla fine, è stato realizzato con un altro fondo. Per gli altri fondi dalla Regione non ho alcun dubbio: arriveranno ottime notizie nei prossimi giorni".

Altro problema è il manto stradale di diverse vie cittadine, alcune delle quali versano in pessime condizioni. "Fra qualche giorno, daremo risposte serie alla cittadinanza in tal senso – dice Distefano - per rimetterle a nuovo, ma non voglio dimenticare che questa amministrazione sta lavorando per il centro urbano, la Piazzetta delle Sirene con annessi pontili e lo spazio antistante la Chiesa Madre, la Villa Tedeschi con annesso orto botanico, la pista ciclabile co-finanziata con il Comune di Ispica, finanche eliminare gli odori nauseabondi, rifacendo la condotta delle acque bianche che da via Torino arriva fino alla via Papa Giovanni XXIII. Noi non perdiamo fondi. Non realizziamo opere pubbliche, come il lungomare Pietrenere, indebitando il Comune per trenta anni. Noi realizziamo senza gravare sulle spalle dei cittadini e senza ipotecare il futuro delle prossime generazioni".