Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 785
POZZALLO - 02/07/2009
Politica - Pozzallo: frattura insanabile tra il sindaco Peppe Sulsenti e il parlamentare Nino Minardo

Pozzallo: si è consumato il divorzio ufficiale tra Pdl e Mpa

Il varo del nuovo esecutivo sarà ufficializzato nelle prossime ore
Foto CorrierediRagusa.it

E’ rottura fra l’Mpa di Peppe Sulsenti e il Pdl di Nino Minardo. Sono bastati due comunicati stampa delle due forze politiche, nel pomeriggio di ieri, a sancire, in via definitiva, il passaggio dei componenti di Idea di Centro (i cinque consiglieri comunali Massimo La Pira, Alessandra Corallo, Barbara Sorace, Fabrizio Floridia e Fabio Viva oltre all’assessore allo sport, turismo, spettacolo e sviluppo economico, Luca Ballatore) verso i banchi dell’opposizione. Ballatore e soci siederanno accanto ai due consiglieri comunali del Pdl, Antonio Zocco Pisana e Emiliano Ciacera Macauda, i quali, da due anni, rappresentano la voce dell’opposizione fra le fila del Pdl.

Ironia della sorte, un politico dell’Mpa, Sulsenti, è riuscito ad unire le due anime del centrodestra (Idea di Centro e Pdl), contrapposte da diverse visioni, in ambito politico, sulle esigenze amministrative che Pozzallo necessita.

"Rileviamo la totale mancanza di una linea politica programmatica – scrive il direttivo del Pdl - a favore di azioni politiche da noi fortemente contestate in questi due anni, ma che pensavamo potesse risolversi con questo azzeramento di giunta. Resta il fatto che il nostro gruppo politico continuerà a dialogare con le forze sane della città al fine di promuovere ogni iniziativa utile per la comunità pozzallese".

Al rammarico della nota per non far parte dell’esecutivo cittadino, al gruppo del Pdl non sono piaciute le forme di ostruzionismo che il sindaco della città di Pozzallo, Peppe Sulsenti, ha fortemente ribadito alle richieste formulate dal gruppo politico dell’onorevole alla Camera, Nino Minardo. I tre assessori agognati (ribaditi anche in un’ultima riunione, l’altra sera) non hanno mai fatto recedere Sulsenti dalle proprie decisioni. Da qui, l’abbandono delle trattative da parte del Pdl che, allo stato attuale delle cose, fa salire a undici i consiglieri dell’opposizione, contro i nove della maggioranza. Stessa identica sorte per l’assessore comunale Luca Ballatore, il quale, da ieri, si è tirato fuori dalla carica istituzionale che ricopre da circa un anno, dichiarando che ufficializzerà le proprie dimissioni quanto prima. "Da oggi, opposizione leale e seria", questo è l’unico commento, fuori dalla prassi dei comunicati stampa, che il gruppo del Pdl di Pozzallo ha comunicato all’unisono.

E l’Mpa? Il sindaco di Pozzallo ha replicato che andrà avanti per la sua strada ed ha informato, ieri, i suoi fedelissimi che il varo del nuovo esecutivo sarà ufficializzato nelle prossime ore. Da parte del direttivo dell’Mpa, comunque, c’è la volontà di voler cambiare pagina, dopo una ventina di giorni trascorsi alla ricerca della quadratura del cerchio. Non sono previsti ingressi, secondo le solite voci, di altre forze politiche all’interno della fila della maggioranza. Si prospetta, quindi, una giunta «tecnica», con l’Mpa al timone delle sorti di palazzo La Pira. Una soluzione che la base del partito autonomista di Pozzallo non disdegna e che ha approvato in «toto».

(Nella foto da sx l´on Nino Minardo del Pdl e il sindaco Peppe Sulsenti di Mpa)