Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 778
POZZALLO - 16/06/2009
Politica - Pozzallo: l’assessore Ballatore "con un piede e mezzo fuori dalla giunta"

Pozzallo: giunta azzerata dal sindaco. La Pira il suo vice?

Confermato Sigona assessore al bilancio e alla cultura. Il presidente della Regione Lombardo "benedice" l’alleanza tra Peppe Sulsenti e Nino Minardo

Il sindaco Peppe Sulsenti ha azzerato le deleghe assessoriali, avviando ufficialmente la verifica di giunta. Una verifica che troverà la sua conclusione già nelle prossime ore in quanto c’è voglia sia da parte dell’Mpa che della lista «minardiana» di Idea di Centro di chiudere presto la partita al fine di non perdere altro tempo per l’insediamento della nuova giunta.

Il sindaco ha già proceduto ad incontrare sia gli esponenti dell’Mpa cittadino, sia gli assessori comunali sia quelli di Idea di Centro per ribadire la sua linea politica e gli indirizzi amministrativi che intende mantenere per salvaguardare gli interessi della città, chiedendo di adeguarsi alle sue direttive e alle esigenze della collettività.

Sulsenti ha chiesto spirito di sacrificio e umiltà ai suoi più stretti collaboratori affinché non venga a mancare quel patto di fiducia che il sindaco autonomista aveva sancito due anni fa, in campagna elettorale, coi cittadini. Spirito di sacrificio che equivarrà all’allontanamento di qualche assessore del partito autonomista per far posto a qualche esponente dell’area minardiana.

Il «borsino» dà in calo l’assessore sport, turismo, spettacolo e sviluppo economico, Luca Ballatore, con «un piede e mezzo fuori», come qualcuno ha ribadito, da palazzo La Pira, mentre salgono le quotazioni di Massimo La Pira, che potrebbe essere il nuovo vicesindaco di Pozzallo (confermatissimo Attilio Sigona al bilancio e alla cultura).

Da non escludere anche la figura di Giovanna Pediliggieri, attuale consigliere Asi del Comune, che qualcuno «vede» quale possibile alternativa a La Pira nel ruolo di vicesindaco. In forte rialzo, anche Carmelo Distefano, coordinatore cittadino dell’Mpa ed ex consigliere d’opposizione nell’ultima giunta Ammatuna, chiamato nel ruolo di assessore con delega al porto (delega «sottratta» a Vincenzo Ruta) e al commercio. Con Massimo La Pira e Giovanna Pediliggieri, il terzo e ultimo nome che proporrà Idea di Centro al sindaco uscirà fra oggi e domani. Ai lavori pubblici, il «tecnico» Nele Pediliggieri, confermato all’ecologia, Angelo Avveduto. Oggi se ne saprà di più.

Anche Raffaele Lombardo, fanno sapere da palazzo La Pira, ha «benedetto» l’alleanza fra Nino Minardo e il sindaco autonomista, auspicando un serio rilancio dell’azione amministrativa. Per uno strano destino, Lombardo e Sulsenti, nello stesso periodo, stanno cercando di risolvere i problemi legati alla scelta di nuove nomine per le rispettive sedi. E se a Palermo l’asse Lombardo-Miccichè convola a giuste nozze, lo stesso fa il sindaco di Pozzallo, trovando in Nino Minardo (guarda caso, area Miccichè) un alleato che più volte ha ribadito l’interesse per lo sviluppo del centro rivierasco.

NINO MINARDO CHIEDE A SULSENTI 2 ASSESSORATI E LA NOMINA DEL VICE SINDACO
Due assessorati e la nomina del vicesindaco. Ecco cosa chiederà il deputato nazionale del Pdl, Nino Minardo, al sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti, nel quadro del rimpasto di giunta che il primo cittadino di Pozzallo ha preannunciato nei gironi scorsi.

Due assessorati che potrebbero diventare tre se Luca Ballatore, assessore allo sport, turismo, spettacolo e sviluppo economico decidesse di porre fine alla sua esperienza da assessore comunale. È questo l’esito che si è avuto dall’incontro che il deputato alla Camera del Pdl, Minardo, ha avuto con i cinque consiglieri comunali di «Idea di Centro», Alessandra Corallo, Fabrizio Floridia, Massimo La Pira, Barbara Sorace e Fabio Viva, l’assessore comunale, Luca Ballatore e alcuni dirigenti pozzallesi del partito di centrodestra.

L’incontro segue quello fra il sindaco di Pozzallo e il deputato alla Camera, svoltosi venerdì scorso, al fine di «rinsaldare» il rapporto politico e programmatico dopo il «fattaccio» consumatosi in aula, giovedì scorso, con protagonista l’assessore Ballatore, il quale si è visto bocciare in aula dal suo stesso gruppo consiliare una norma sul rilascio di alcune autorizzazioni.

L’incontro è servito anche per fare un «faccia a faccia» fra lo stesso Ballatore e il gruppo dirigente di «Idea di Centro» e pare che la riconferma della stesso Ballatore sia decisamente stata messa in bilico anche da Minardo, il quale non avrebbe posto alcun veto sulla nomina di nuovi assessori da inserire nella futura giunta che amministrerà palazzo La Pira. Corre voce che siano stati fatti cinque nominativi (sui quali vige il più stretto riserbo) da proporre al primo cittadino di Pozzallo. Da questi cinque nomi, il sindaco, di comune accordo, dovrà scegliere chi farà parte della squadra assessoriale. Qualcosa di più si saprà fra domani e giovedì prossimi.

Rimangono, infine, «stabili» le quotazioni di Emanuele Pediliggieri, l’ex assessore ai lavori pubblici della giunta Ammatuna, il quale ieri, contattato telefonicamente, ha ammesso un «contatto» fra le parti. Per Pediliggieri, un ritorno a quello che è stato il suo assessorato di competenza. Da palazzo La Pira, giunge voce che, entro il prossimo sabato, l’intera squadra assessoriale prenderà corpo.