Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 756
POZZALLO - 14/03/2009
Politica - Pozzallo: dopo l’introduzione del senso unico di via Mario Rapisardi

Pozzallo: la minoranza vuole la testa dell´assessore Ruta

I consiglieri Pino Asta, Davide Casella e Marco Sudano ne chiedono le dimissioni

I consiglieri comunali di minoranza Pino Asta, Davide Casella e Marco Sudano chiedono le dimissioni dell’assessore comunale alla viabilità, Vincenzo Ruta. Oggetto del contendere, il nuovo piano stradario cittadino e, in particolare, l’introduzione del senso unico di via Mario Rapisardi, effettivo da soli due giorni.

"Constatato – si legge in una nota a firma dei tre consiglieri comunali - che tale decisione provoca notevoli problemi di traffico sia agli automobilisti in transito e diretti verso Ispica, che ai cittadini residenti lungo l’arteria stradale e nelle zone limitrofe e verificata la protesta dei titolari degli esercizi commerciali che insistono nella zona oggetto del senso unico, chiediamo la rimozione immediata del senso unico in via Rapisardi e le dimissioni dell’assessore Vincenzo Ruta per manifesta e plebiscitaria incapacità amministrativa dimostrata in questi ventuno mesi che lo hanno visto protagonista indiscusso dello sfascio in cui versa il traffico cittadino".

Secca la controreplica dell’assessore comunale alla viabilità, Vincenzo Ruta. "L’istituzione del senso unico – dichiara Ruta – è frutto di numerose lamentele, come precedentemente segnalato agli organi di stampa. Ho potuto constatare, assieme ai vigili urbani del comune, che, in effetti, con un’automobile in sosta, diventava assai critico il transito di due autovetture, in contemporanea, figuriamoci con due automezzi più pesanti. Pertanto, l’alternativa all’istituzione del senso unico di marcia era inibire la sosta, cosa che avrebbe creato gravi disagi ai residenti e agli operatori commerciali della zona. Le critiche dei consiglieri Asta, Sudano e Casella? Inutili, perché da due anni a questa parte, l’amministrazione è impegnata ad un riordino della viabilità cittadina, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti".