Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1153
POZZALLO - 03/12/2008
Politica - Pozzallo - Il consigliere comunale fonderà un suo movimento

L´Udc scompare dal consiglio, Massimo La pira saluta e va via

Ma il dialogo con Peppe Drago resta sempre aperto
Foto CorrierediRagusa.it

Tra l´Udc e Massimo La Pira l’idillio è davvero finito. Il consigliere comunale, eletto l’anno scorso nel partito della Vela, ufficializzerà la sua uscita dal partito del deputato alla Camera Peppe Drago (nella foto) nei prossimi giorni, quando presenterà alla cittadinanza il suo movimento politico.

La Pira era l’unico consigliere che il partito di Casini aveva all’interno della civica assise pozzallese, con i 145 voti ottenuti alle comunali del 2007. Con questa decisione, anche l’Udc, dopo il Pd, in seno alla minoranza, scompare dalla geopolitica consiliare di palazzo La Pira.

"Nessuna diatriba – ammette La Pira – coi vertici del partito, anzi auguro ogni bene al partito che, per molti anni, ho cercato di rappresentare al meglio, puntando in particolar modo sulle caratteristiche che ogni buon politico dovrebbe avere, ovvero il rispetto per coloro che ti hanno dato il proprio voto".

Pare che, alla base di questa nuova scelta di vita, vi sia anche la posizione dell’Udc di non appoggiare la giunta Sulsenti in consiglio comunale. Laconico il commento del consigliere comunale: "Su questo discorso – dice La Pira - non dico nulla, preferisco aspettare qualche giorno prima di pronunciarmi definitivamente. Dico solo che il sindaco sta lavorando ovviando alle mille difficoltà di un ente trovato economicamente a pezzi".

Chi, invece, ha le idee ben chiare è il direttivo dell’Udc cittadino che, con un comunicato diffuso ieri, precisa che non vi è alcun «appoggio esterno», come dichiarato giorno fa dallo stesso La Pira, all’attuale giunta, solo un sostegno su alcune tematiche care alla cittadinanza, quali Prg, viabilità, sicurezza, turismo e risanamento del bilancio. "L’Udc di Pozzallo – si legge nella nota a firma dei commissari cittadini Gianni Scala, Roberto Rotolo e Cristina Vindigni – è partito d’opposizione. Le scorciatoie non pagano. I personalismi sono armi spuntate, logore e vecchie. Non a caso, la geografia politica, ad un anno e mezzo dalle elezioni comunali, è profondamente cambiata. Il partito – conclude la nota – si accinge intanto a convocare al più presto l’assemblea congressuale per eleggere i propri organismi direttivi".


LA PIRA PRECISA: "CON DRAGO DIALOGO SEMPRE APERTO"

Dialogo e nessuna rottura fra il deputato alla Camera, Peppe Drago, e il consigliere comunale ex-Udc, a Pozzallo, Massimo La Pira. Lo precisa una nota della segreteria dell’Udc provinciale dove si chiarisce che La Pira ha preso le distanze solo dagli esponenti dell’Udc cittadino, ma non dai vertici del partito della Vela in provincia. Inoltre, lo stesso La Pira ha confermato di lavorare ad un nuovo progetto politico nel quale confluiranno diverse personalità di spicco del mondo politico locale.

"Mi appresto a fondare – dichiara La Pira - un circolo politico afferente al movimento di pensiero capeggiato da Ferdinando Adornato, con ciò volendo significare la mia distanza dal gruppo dirigente Udc di Pozzallo. Ciò non incrina e non mette in discussione in alcun modo il rapporto privilegiato che mi onoro di avere con l’onorevole Giuseppe Drago e la condivisione di valori e di sentimento politico con l’Udc provinciale. Sono dell’Udc, milito nell’Udc a fianco di Peppe Drago. Questo non mi impedisce, però, di dissentire in maniera decisa dalla conduzione del partito nella città – conclude La Pira - in cui sono un militante politico e un consigliere comunale". Il circolo politico a cui fa riferimento il consigliere comunale Massimo La Pira si chiamerà «Liberal» e verrà presentato ai cittadini pozzallesi la prossima settimana.

Rinnovata, per l’ennesima volta, la geopolitica del consiglio comunale.

Mpa, Liberal e Idea Di Centro e le liste civiche pro-Sulsenti (Giovani Uniti per Sulsenti e Sulsenti Sindaco) fanno parte della maggioranza. Sinistra Democratica, Pdl e le liste civiche (Il Timone e Pozzallo Giovane) fanno parte della minoranza. Davide Casella, Fabrizio Floridia e Salvatore Toscano si dichiarano «indipendenti». Fuori Pd e Udc.