Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 965
POZZALLO - 30/11/2008
Politica - Pozzallo - Dialogo tra sordi in aula e si rinfocolano le polemiche

E´ sempre muro contro muro
tra maggioranza e opposizione

Si discute ad oltranza sulla modifica del piano delle opere pubbliche per il 2009 e sulle variazioni del bilancio approvate
Foto CorrierediRagusa.it

Muro contro muro fra i partiti di maggioranza e l’opposizione in seno a palazzo La Pira. La frattura al momento è insanabile, le opinioni totalmente contrastanti. Oggetto del contendere la modifica del piano delle opere pubbliche per il 2009 e le variazioni del bilancio approvate nella serata di venerdì coi voti della maggioranza, l’astensione dei consiglieri Antonio Zocco Pisana e di Davide Casella, il voto contrario del consigliere Fabrizio Floridia, fra i pochi rappresentanti in aula della minoranza vista la concomitante assenza, al momento della votazione, degli altri consiglieri La Pira, Sudano, Toscano, Maiolino ed Asta, i quali hanno abbandonato l’aula deplorando l’azione amministrativa dell’intera giunta. Risultante della seduta, Ici aumentata per un totale di un milione e 900 mila euro.

"Il nuovo aumento – denunciano i partiti della minoranza, ad esclusione del Pdl - è servito anche a coprire le seguenti spese: aumento dello stipendio ai dirigenti comunali; somme per i segnali stradali; occasioni di rappresentanza del sindaco e della giunta; disponibilità finanziarie discrezionali del Sindaco".

La maggioranza ha contestato in aula l’opposizione dicendo di essere disfattista, di avanzare critiche strumentali, di fare mala informazione e dire falsità, ribadendo, inoltre, che i soldi introitati dal riequilibrio di bilancio, pari a 350 mila euro, serviranno per riqualificare un bene immobile sequestrato, l’anno scorso, al mafioso Umberto Pitino e che sarà sede di una «Comunità Incontro» retta da Don Gelmini, da inaugurare prima dell’arrivo della prossima estate. "Così facendo – ha detto Sulsenti a fine seduta - si eliminerà un ulteriore costo di affitto sostenuto sino ad oggi dal comune di Pozzallo, facendo ulteriormente «respirare» le casse comunali che stanno cominciando a diventare sempre meno asfittiche grazie all’operato di questa amministrazione".

Nella giornata di ieri, poi, un duro attacco è stato sferrato da parte dell’amministrazione comunale nei confronti di Alessandro Maiolino, il quale, nei giorni scorsi, si era rivolto agli studenti pendolari pozzallesi, incitandoli a protestare contro la sede di palazzo La Pira sulla vertenza dei ticket. "L’invito alla rivolta per i ticket sui trasporti scolastici – si legge in una nota diffusa ieri - è un’azione irresponsabile che proviene da chi pretende di fare il consigliere comunale a periodi, di chi ritiene di avere il mandato popolare per esercitarlo nei ritagli di tempo e non sente il dovere civico di dimettersi per consentire ad altri di svolgere il mandato a tempo pieno".