Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 769
POZZALLO - 12/07/2008
Politica - Pozzallo - L’esponente del Pd interviene sui trasferimenti regionali

Pozzallo: Ammatuna appoggia Sulsenti

"L’iter risulta essere molto complesso" Foto Corrierediragusa.it

L’on Roberto Ammatuna (nella foto) del Pd manifesta il proprio punto di vista al sindaco di Pozzallo Peppe Sulsenti in relazione al ritardo nell’erogazione dei trasferimenti finanziari da parte della Regione.

In una nota in risposta a quanto riferito dal primo cittadino pozzallese, Ammatuna dichiara che, attualmente, si rende necessario un intervento di carattere tecnico per accelerare l’iter procedurale per pervenire alle liquidità.

"L’iter risulta essere molto complesso ? dichiara Ammatuna - per cui si ritiene opportuno che gli uffici comunali preposti seguano con estrema attenzione il susseguirsi dei vari passaggi e nel caso in cui si dovessero verificare ritardi o intoppi di vario genere sono disponibile, dietro sua richiesta, ad intervenire per tentare di accelerare il tutto e guadagnare tempo prezioso". Un tema, questo dei finanziamenti provenienti dalla Regione, che i due, Ammatuna e Sulsenti, avranno sicuramente affrontato durante l’inaugurazione dell’ultimo tratto del lungomare Pietrenere.

E a proposito di lungomare Pietrenere, lo stesso Roberto Ammatuna, in una nota a firma del Partito Democratico, rivendica con orgoglio la paternità dell’opera pubblica, manifestando soddisfazione per il completamento della struttura, inaugurata, congiuntamente al sindaco Sulsenti, giovedì scorso.

Nel contempo, Sulsenti ha ottenuto assicurazione da parte del Dipartimento della Protezione Civile che saranno utilizzate da subito le risorse economiche per un importo di circa 92mila euro. Questi soldi serviranno per la ripresa dei lavori e per la messa in sicurezza dell’ex Colonia Marina al fine da evitare atti vandalici che causerebbero ingenti danni alle opere già realizzate.