Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 406
POZZALLO - 21/06/2008
Politica - Pozzallo - Il clima politico è agli antipodi rispetto a Modica

Pozzallo, Mpa e Pd si guardano in cagnesco: "No ad alleanze"

Ammatuna esclude ogni possibile forma di pax. Mpa conferma Foto Corrierediragusa.it

Anche l’Mpa di Pozzallo prende posizione sulle voci di un possibile «inciucio», del quale si era vociferato nei giorni scorsi in città. Arriva, infatti, puntuale il comunicato stampa del partito autonomista pozzallese nel quale, per la prima volta, è concorde con quanto detto ieri dal segretario del partito Democratico di Pozzallo, Ennio Ammatuna, ovvero nessuna alleanza politica ed amministrativa, all’interno di palazzo La Pira.

<< Quello tra l’Mpa ? è scritto nella nota ? e il Pd di Modica è e rimarrà un matrimonio sterile, che non partorirà alcuna alleanza isterica, a palazzo La Pira, tra il partito di Lombardo e il partito di Veltroni. Quello di Modica è solo un’operazione di potere fra due partiti che non hanno niente in comune; è la delegittimazione di un movimento che, in campagna elettorale, a livello locale, regionale e nazionale, si è battuto contro le scelte politiche del Partito Democratico >>.

Parole, quelle del Movimento per l’Autonomia, che demarcano il confine dell’elettorato centrista pozzallese, il quale, un anno fa, ha fatto una scelta chiara, allontanandosi dalle politiche di chi aveva retto le sorti del paese per dieci anni. No, quindi, ad alleanze a Pozzallo, nel segno della discontinuità con la passata amministrazione.

<< Un matrimonio d’interesse ? continua la nota ? che non ha nulla a che vedere con Pozzallo, dove l’elettorato ha voluto che fosse l’Mpa ad amministrare la città. Le voci di un possibile «inciucio», tra gli autonomisti pozzallesi e il partito di centrosinistra sono false illazioni. La volontà del popolo degli elettori, espressa durante le scorse amministrative comunali, è sovrana e non può essere tradita a causa di alcune alleanze, a Modica, che hanno tutto il sapore di una vendetta personale >>.


LE MOTIVAZIONI DI ENNIO AMMATUNA

<< Possibili alleanze fra il Partito Democratico di Pozzallo e l’attuale amministrazione targata Sulsenti, da inserire nel prossimo rimpasto di giunta, a palazzo La Pira? ? praticamente impossibile >>. ? Ennio Ammatuna (nella foto), segretario del partito veltroniano a Pozzallo, ad allontanare tutte le voci su un possibile «inciucio» fra gli autonomisti pozzallesi e il partito di centrosinistra. ? da un po’ di tempo, infatti, che in città non si parla d’altro, visto anche quello che sta succedendo a Modica. Ammatuna, però, tiene a precisare che, fino a quando l’attuale amministrazione deciderà le sorti del paese, non vi sarà alcuna collaborazione politica ed amministrativa.

<< Modica è, come ha ribadito il presidente Lombardo, una anomalia ? ha dichiarato Ammatuna - A Pozzallo, il Partito Democratico è e rimane un partito di opposizione. Voci di alleanze? Solo fantapolitica. Escludo categoricamente un rimpasto in cui il Pd possa essere protagonista. Non condivido il modo ? conclude Ennio Ammatuna - con cui l’Mpa sta gestendo la cosa pubblica, dalla politica fiscale a quella economica, dalla politica turistica a quella sociale >>.

Intanto, il sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti, ha raccolto l’invito di «Idea di Centro» a proseguire nell’azione propositiva di risanamento del comune rivierasco ed ha preso atto della volontà espressa dal movimento politico dell’on. Nino Minardo, invitando l’assessore Roberto Iozzia a presentare le proprie dimissioni dalla delega assessoriale (spettacolo, sport e turismo) che lo ha visto protagonista dal primo giorno di insediamento (giugno 2007) del sindaco autonomista. Sui tempi del «rimpasto», Sulsenti ha assicurato che si pronuncerà nei primi giorni del mese di luglio.