Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 630
POZZALLO - 29/08/2013
Politica - Dopo una dura opposizione, si cercano spiragli di "pace"

Asta e Toscano pronti al dialogo con il sindaco Ammatuna

I 2 consiglieri comunali affermano che "Fare barricate solo per il gusto di farlo non è cosa che auspichiamo"

"Siamo pronti al dialogo. Voteremo volta per volta quello che il sindaco proporrà in Consiglio comunale e valuteremo solo per il bene dei cittadini. Si sta aprendo una fase cruciale per il territorio. Bisogna, al di là degli schieramenti, essere propositivi nei confronti di chi ci ha dato un mandato per governare. Fare barricate solo per il gusto di farlo, non è cosa che auspichiamo". Dopo un anno di intransigente opposizione, i consiglieri comunali Vincenzo Asta e Salvatore Toscano, rispettivamente per Cantiere Popolare e Mpa, aprono ad un confronto propositivo, senza preconcetti, in direzione del primo cittadino, Luigi Ammatuna. Proprio Asta, interpellato telefonicamente, ha chiarito la propria posizione. Sbaglia, fanno sapere Asta, a chi pensa ad un possibile ingresso fra le fila della maggioranza. Il Patto dei Sindaci, esitato favorevolmente nel corso dell´ultimo consiglio comunale, è stata la chiave di volta per l´inizio di un dialogo fra le parti.

"E´ la principale iniziativa – dicono Asta e Toscano - europea che coinvolge le città nel perseguimento degli obiettivi comunitari fissati per il 2020, al fine di migliorare in maniera significativa l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili a livello locale, ove le politiche e misure inerenti alcuni settori chiave, come i trasporti e l’edilizia, risultano più importanti. Il Comune di Pozzallo, a regime, potrà contare su un finanziamento in conto interessi di circa 20 milioni di euro. Rispetto a queste questioni – concludono i due consiglieri - siamo pronti a collaborare con l’amministrazione per il bene della città".

Chi, invece, vuole ancora qualche giorno di tempo per riflettere se esitare positivamente o meno il Consuntivo di fine agosto, è il Partito Democratico dell´ex sindaco Roberto Ammatuna. Il partito non ha ancora deciso se dare il proprio apporto ed, eventualmente, entrare in Giunta o dare il definitivo colpo di grazia all´ex dirigente comunale. C´è un sostanziale pareggio fra chi desidera dare manforte all´operato del sindaco e chi vorrebbe staccare la spina. Nessuna presa di posizione ufficiale, ma le ultime indiscrezioni vorrebbero prevalere la seconda ipotesi.

L´unica cosa certa che trapela è che il gruppo dell´ex sindaco Ammatuna voterà compatto sia dovesse prevalere il «sì», sia il contrario. Nessun tentennamento, né schegge impazzite. L´attuale sindaco «gode» (si fa per dire) di una maggioranza che maggioranza non è. Sette i consiglieri a favore, su venti presenti in aula. Il Consuntivo da votare chiarirà molte cose sul futuro amministrativo dell´attuale Giunta.