Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1300
POZZALLO - 18/05/2012
Politica - Uova contro auto e carrozzeria rigata da chiodi

Campagna elettorale a Pozzallo prende una brutta piega

Intanto dal patto «fra galantuomini» e dalle «mani libere» per il ballottaggio, è nato un nuovo asse

Prende i toni dell´offesa e degli atti vandalici la campagna elettorale che sta volgendo a chiusura. Nella serata di mercoledì, l´automobile del candidato a sindaco Roberto Ammatuna è stata oggetto di un atto vandalico da parte di ignoti. Sono state lanciate contro l´autovettura alcune uova. L´automobile era parcheggiata in corso Vittorio Veneto, davanti la segreteria del deputato regionale.

Roberto Ammatuna ha denunciato anche di aver ricevuto delle minacce e di essere stato apostrofato pesantemente da un motociclista con il casco addosso. Tutti episodi che la coalizione a sostegno di Roberto Ammatuna stigmatizza in una nota.

"Nel condannare vivamente questi vili comportamenti – è scritto - la coalizione che sostiene il candidato a Sindaco Roberto Ammatuna invita le forze dell’ordine a vigilare con maggiore attenzione, affinché possa essere garantito il corretto svolgimento della competizione elettorale. L’intera coalizione, inoltre, è convinta che Roberto Ammatuna saprà reagire nel modo migliore a questi gesti da vigliacchi e che tutto ciò non riuscirà a limitare il suo apporto per la vittoria finale".

Anche la controparte politica non è stata da meno. Ennio Ammatuna, figlio del candidato a sindaco, ha denunciato come la propria automobile sia stata rigata con un chiodo da una persona ignota. L´automobile è stata rigata da entrambe le fiancate. "A pochi giorni dal voto – ha detto Ennio Ammatuna – l´atmosfera si sta surriscaldando oltremodo. Stigmatizzo sia quanto capitato all´onorevole Roberto Ammatuna, anche a nome di mio padre, sia per gli atti vandalici che sono stati perpretrati alla mia persona".

BALLOTTAGGIO: PATTO TRA ROBERTO AMMATUNA E RAFFAELE MONTE
Raffaele Monte ha cambiato idea. Dal patto «fra galantuomini» e dalle «mani libere» per il ballottaggio, è nato un nuovo asse Monte – Roberto Ammatuna per l´appuntamento elettorale del 20 e del 21 maggio.

Giornata cruciale, ieri, dalle parti di palazzo La Pira. Il candidato a sindaco che aveva ottenuto la terza posizione (fra i cinque candidati a sindaco) grazie ai quasi 1500 voti dei pozzallesi, ha deciso di allearsi con l´ex sindaco e attuale deputato regionale del Pd. Un accordo politico, fanno sapere dalle due segreterie, ma appare chiaro come lo stesso accordo politico, seppur volendo tener fede a quanto detto, ridistribuisca le deleghe assessoriali in caso di vittoria di Roberto Ammatuna.

In paese, d´altronde, non si parla d´altro. Per Raffaele Monte sarebbe pronta la carica di vicesindaco, a discapito (si fa per dire) del consigliere comunale del «Timone», Pino Asta, in procinto di sedersi sulla poltrona che fu di Fabio Aprile, quella di presidente della Civica Assise. Uno stralcio del comunicato diffuso ieri dalla segreteria del partito Democratico parla assai chiaro.

"L’esperienza politico programmatica del progetto «Monte sindaco» - è scritto - è stata apprezzata dal candidato sindaco Roberto Ammatuna, pertanto i due gruppi faranno sintesi su di un unico programma per la città. Tale condivisione vedrà nel ruolo di Raffaele Monte, un collaboratore importante della futura amministrazione a guida Roberto Ammatuna.

La coalizione «Monte sindaco» ritiene che la candidatura di Roberto Ammatuna, nell’attuale quadro politico che la vede presente il prossimo 20 e 21 maggio nel turno di ballottaggio, sia l’unica che possa garantire alla città una amministrazione autorevole e concreta. Gli elettori di Pozzallo sono invitati a dare fiducia a questo nuovo soggetto politico in quanto la città ha bisogno di interpreti validi e capaci per dare soluzioni ai gravi problemi esistenti. Le due coalizioni intraprenderanno un percorso comune che le vedrà protagoniste nella città per dare i segnali necessari di rilancio e di sviluppo di Pozzallo".

E gli alleati di Monte? L´Udc di Orazio Ragusa e Pinuccio Lavima? E soprattutto Territorio, il movimento politico di Nello Dipasquale che aveva parlato di inciucio in piena regola fra Pd e Pdl? La base del partito dell´Udc è con Monte. Dipasquale, invece, pare abbia già mollato l´ex assessore provinciale, lasciando che sia l´elettorato a voler decidere chi e cosa votare, esattamente come si era discusso alle ore 2, in piena notte, dello scorso 12 maggio. Una presa di distanza che non era difficile da pronosticare, dopo le parole del sindaco di Ragusa in campagna elettorale.

Roberto Ammatuna, per portare a casa un accordo simile, avrà sicuramente soppesato i rischi di «cotanta» alleanza. Fino a qualche settimana fa, il deputato regionale Innocenzo Leontini non le mandava certo a dire a Raffaele Monte. Da ieri, entrambi sono sotto lo stesso tetto. Per non parlare dell´accordo Pd-Pdl, abiurato da alcuni esponenti dello stesso partito di Leontini e Nino Minardo. Riusciranno a coesistere per cinque anni i diversi rappresentanti (per estrazione politica) capitanati da Roberto Ammatuna?

Luigi Ammatuna, dal canto suo, non ha gradito la «polpetta avvelenata» servita da Monte e dal suo omonimo. "C´era un patto scritto – ha detto – di non belligeranza che è stato tradito. Gli elettori sappiano che, votando per Roberto Ammatuna, non voteranno per le tre liste che appaiono sulla scheda, ma per trenta persone, l´una politicamente diversa dall´altra. Lo stesso Roberto, alle due di notte di sabato scorso, testimone anche Raffaele Monte ed altre persone, ci disse di non cercare alleanze reciproche per poi governare insieme per il bene della città, ma questo dopo il ballottaggio.

"Non alimentiamo il mercato delle vacche", ci disse. Al "mandriano" Roberto Ammatuna cosa dovrei rispondere? I centristi, quelli del Pdl, il Pd, a Roberto Ammatuna manca solo il patto col diavolo, poi il quadro è completo. Si rischia, in caso di vittoria dell´ex sindaco, di tornare nuovamente alle urne in autunno. Spero che i pozzallesi capiscano la situazione che si verrà a creare - conclude Luigi Ammatuna - se vince il mio avversario".


DISOCCUPATO PER ROBERTO AMMATUNA
21/05/2012 | 2.49.53
DISOCCUPATO PER ROBERTO AMMATUNA

Roberto ammatuna e Raffaele monte sono due buffoni,
perchè questa non è una gara, in regola, si era detto che chi vinceva, vinceva,
invece il buffone di Raffaele, all´ ultimo momento si schiera dalla parte, di chi ha rovinato pozzallo,
e lasciato tante pesorne disoccupati. ha girato in tutto pozzallo a fare comizi anche nei vicoli piu´ peggiori, per arraccatare voti
per paura di competere con Luigi ammatuna, che è una persona umilissima e alla mano di tutti.
Roberto ammatuna pensa solo ai suoi interessi, appena siedera´alla poltrona di sindaco, ci lascera´ nella mer..da
a noi disoccupati come ha fatto sempre, volete cambiare pozzallo, incominciate a dare un lavoro onesto perchi ha vogli di lavorare.
comunque, auguro a Robeto ammatuna che i soldi che guadagnera´ rubando come ha sempre fatto che se li possa mangiare tutti in medicina ed ospedale


Cosa non si fà per il potere!!
17/05/2012 | 13.38.14
Corrado

Cosa non si fà per portare avanti i propri interessi!!Siete vergognosi riferito sia ad Ammatuna Roberto che a Monte Raffaele, il primo aveva anche sottoscritto un patto, almeno dai mezzi di stampa è emerso questo, con tanto di foto insieme all´ altro candidato a sindaco di Pozzallo "Ammatuna Luigi".Il secondo ancora più ridicolo, o cmq alla pari del primo "Roberto Ammatuna",che dichiarava di non vedersi in nessuno dei candidati a sindaco che saranno a ballottaggio...!!
Mahh...non essere stati già corretti prima, figuriamoci dopo.